>UNA PICCOLA REGOLA PER I LETTORI: Invitiamo tutti i gentili lettori che commentano nei post, di servirsi di nomi reali o fittizi purché vi distinguiate tra di voi, rendendo così i commenti più comprensibili.




domenica 8 gennaio 2012

Ddp11 ep. 23 e 24 - "Pregiudizi e brave persone" e "Il figlio sbagliato"

PREGIUDIZI E BRAVE PERSONE - IL FIGLIO SBAGLIATO

CASO EPISODIO 1:
alcuni furti in certe case mettono in allarme la polizia, che subito concentra le indagini su un rumeno senza permesso di soggiorno, Radescu, che lavora come manovale in un cantiere. La sorella, con una storia di pregiudizi alle spalle che le han fatto rinunciare al lavoro, difende l'uomo.
Attraverso degli appostamenti, Anita ed Otello scoprono che la merce rubata viene gettata in una discarica, persino i pezzi più nuovi e funzionanti.
Notata l'anomalia, Brandi intuisce che dietro queste rapine ci deve essere dell'altro. Convocata tutta la gente colpita dai ladri, si intuisce un punto in comune: la società Casedil.
Intanto Radescu viene malmenato dal resto della banda.
Barbara, con una scusa, si reca alla Casedil e scopre che il titolare, Paolo, grazie ad un sotterfugio, riesce a reperire indirizzi di abitazioni dove vive gente perlopiù anziana.



Così, fornito un indirizzo-civetta, lei con Otello e Brenta riesce a prendere la banda al gran completo, anche grazie all'aiuto ti Radescu. Lo scopo di Paolo era quello di spaventare i proprietari delle case con delle rapine su commissione, affinchè gli anziani cedessero le loro abitazioni di tutta fretta e con prezzi più vantaggiosi.

CASO EPISODIO 2:
la cassaforte di villa Marbelli è stata aperta, e tutti i gioielli sono spariti. Pietro e Barbara indagano, e si imbattono in Matteo, figlio dei Marbelli, viziato e con la passione per le auto sportive: ha, infatti, una Porsche che usa per correre.
Grazie alla collaborazione di Rivalta, il criminale di mezza tacca da cui il Decimo si informa spesso, si scopre che Matteo Marbelli corre in corse clandestine con gente poco raccomandabile, e ha contratto un forte debito.
Poco dopo, Matteo ha un brutto incidente e finisce in coma. La sua auto è finita fuori strada. La sorpresa è grande quando gli agenti ritrovano nella Porsche proprio i gioielli di famiglia.
La presenza di tracce di vetri e vernice permettere di individuare l'auto che ha mandato fuori strada Matteo. E' di un ragazzo che mente sul suo stato di famiglia, asserendo di essere ricco quando invece è da poco orfano di madre con un padre mai conosciuto. Lui giustifica i danni alla sua auto dicendo di aver sbattuto nel garage facendo manovra, ma dai tabulati telefonici questo non risulta.
Il ragazzo ha ricevuto diverse chiamate, molte delle quali dalla sig.ra Marbelli.
Così, si scopre che i due sono amanti. Anita e Otello si recano nell'albergo dove il ragazzo ha portato la signora, scoprendo che il primo, di tutta fretta, è sceso dalla stanza per recarsi in una ferramenta dove ha fatto una copia delle chiavi della cassaforte dei Marbelli.
Incastrato, il ragazzo nega. Eppure il suo piano appare chiaro a Brandi e i suoi uomini, quanto più che i poliziotti hanno scoperto che questo giovane altro non è che il figlio segreto del sig. Morbelli, mai riconosciuto. Lo scopo del ragazzo era uccidere il suo fratellastro Matteo e persino infangarne il ricordo rubando i gioielli di famiglia e mettendoli nella Porsche, facendo quindi passare Matteo come ladro.
Saputo che Matteo si è svegliato dal coma e potrebbe quindi parlare circa la persona che lo ha buttato fuori strada, il fratellastro si organizza e cerca di farlo fuori definitivamente staccandogli l'ossigeno. Ma è una trappola, e trova Pietro e Barbara pronti ad arrestarlo.

PIETRO&BARBARA:
la relazione tra i due ispettori prosegue, con slanci inaspettati da parte di Esposito, che promette a Barbara una cenetta intima.
Però la comparsa inaspettata di alcuni parenti di Pietro costringe l'uomo a rimandare l'appuntamento, e per farsi perdonare del disguido dona un bracciale a Barbara.
Una telefonata intercettata dalla Rostagno fa scoprire a quest'ultima che Pietro avrebbe dovuto vedersi con una certa Marika, e che non ci sono affatto i parenti del suo fidanzato.
Così la ragazza, delusa ed amareggiata, litiga con Pietro.
Pietro nel frattempo si reca da Alice, che sta per essere data in affidamento ad una famiglia. Liverani, parlando con Brandi, vorrebbe che fosse proprio Esposito a prendere in affido sua figlia, in modo tale da poterla vedere, altrimenti non la vedrebbe più visto che non risulta alcun grado di parentela con la piccola.
Pietro ancora non sa se accettare la difficile scelta di fare da padre ad Alice, ma comunque riesce a recuperare il suo rapporto con Barbara, spiegandole che ha contattato Marika perché questa insegna danza e Alice si era mostrata interessata a questa disciplina.

LA LINEA GIALLA:
Corallo riesce a portare nel bosco moglie e figlio del bracconiere, con cui s'è scambiato gli abiti. Fingendo di essere parte di quella famiglia, con un piano infernale riesce ad allontanarsi dal bosco, mentre lascia il bracconiere vagare per essere intercettato dalla polizia. Scoperto il trucco, Leo e Gallo si mettono sulle tracce dell'auto della signora, ma Toni l'ha già cambiata col pick-up del bracconiere stesso.
Quando la polizia sta per intercettare anche il furgoncino, Corallo ferma un'auto di passaggio fingendo un guasto e, tenuto sotto scacco l'autista, si fa portare ad Ancona.
Qui prenota l'imbarco per Patrasso, e spiega alla moglie e al figlio del bracconiere che, se vogliono salvarsi, devono attendere 24h prima di tornare a Roma e recarsi alla Polizia.
Ventiquattro ore dopo, la donna si reca da Brandi raccontando di essere stata lasciata da Corallo a Civitavecchia, ma Barbara, visionando le riprese delle telecamere a circuito chiuso della stazione, scopre che moglie e figlio del bracconiere sono scesi da un treno. Così, la donna, anche se ancora spaventata, decide di raccontare tutto: Corallo si è imbarcato da Ancona per la Grecia.
Grazie ad un ritardo della nave, e grazie ai colleghi dell'Interpol, si scopre che Corallo non è sbarcato a Patrasso, nonostante l'auto sequestrata da lui fosse a bordo con tanto di autista imbavagliato.
Brandi, parlando con Liverani, comincia a credere che Corallo stia facendo proprio come fece Rocco: finge di andare via e invece non lascia Roma, dove ha un obiettivo: ucciderlo.
Infatti Corallo riesce ad accedere nell'appartamento di Mara, e propone a quest'ultima un patto: avvicinare Valentina, aiutarlo nell'organizzare una trappola, in cambio di ciò che ha sempre sognato, ovvero la metà dei cento milioni. Come garanzia da' a Mara le chiavi della sua barca, svelando che è sempre rimasta ancorata dov'era prima.
Corallo nel frattempo si finge clochard e si mischia agli altri barboni, mentre Mara è combattuta sul fatto se cedere o meno alla proposta del criminale. Scopre che la barca è effettivamente stata sempre lì, poi infine decide: aiuterà Corallo in cambio di cinquanta milioni di euro.

**I COMMENTI DELLA REDAZIONE**
Episodio ben ritmato, specie per la linea gialla, di preparazione al (gran?) finale.
I casi di puntata sono un passo indietro rispetto agli scorsi, risolti entrambi nello stesso modo (la Polizia anticipa le mosse dei criminali e li arresta) con un percorso a tratti tortuoso (nel primo, l'inizio; nel secondo, l'intreccio tra i Marbella e il ragazzo: sostanzialmente la moglie di Marbella andava a letto col figlio di suo marito...).
Corallo molto ben costruito come personaggio, è stato bello vederlo alle prese con la famigliola.
Peccato che un personaggio così, un attore così, sia stato sprecato in questo DdP.
La linea gialla regge e finalmente possiamo dire che i fili tornano: il peccato sta proprio nell'inesistente bilanciamento (praticamente in ogni puntata) tra la vicenda di Corallo e il ritmo dei casi di puntata, assolutamente senza azione, quando invece sarebbe servita a ritmare un episodio la cui linea gialla era (per esigenze narrative) statica.
Molto bella la storia tra Pietro e Barbara, e anche quella di Liverani ed Alice.
Insomma, spunti interessanti ce n'erano, peccato per quei due o tre macigni che hanno distrutto il prodotto finale.
Nota: sono daltonico io o la Panda, che continuavano a spacciare per azzurra, era invece di colore bianco?
Nota 2: è purtroppo tornato l'effetto "cambiascena" con lo scorrimento laterale, proprio brutto.
Nota 3: evvai con le marchette alla Tezenis, stavolta proprio nominata in un discorso!



Moz-

Commento solo la linea gialla, poiché gli episodi non li ricordo nemmeno per quanto non mi abbiano per nulla preso: nonostante il poco spessore per il personaggio di Corallo, il grande Ragno riesce a donare un aspetto quasi sinistro, donandogli un fascino particolare. La linea gialla si è ispessita finalmente, dandole molto spazio nel primo episodio, e le briciole nel secondo, staremo a vedere. Per quello che riguarda il promo d'anticipazione dell'ultima puntata, non so a voi, ma non mi è sembrato per nulla carico. Speriamo bene.

Ispy



Non so se mi distinguo dalla massa o meno perchè non ho letto gli altri commenti: a me la puntata di ieri non è piaciuta per niente, nè per i casi A davvero noiosi nè per la linea gialla, non sembrava nemmeno la penultima puntata, se non l'avessi saputo non mi sarei mai reso conto che stiamo agli sgoccioli della storia. Continuo a pensare che Ragno sia due spalle sopra tutto il resto del cast e credo che sia stato scelto nella peggiore stagione che gli potesse capitare. Detto questo tutto molto fiacco, facevo fatica a farmi prendere. Sono molto più interessanti le storie private: mi ha preso più la scena tra Mara e la fidanzata di Simone oppure le scene melense tra Barbara e Pietro. Tutto molto più intrigante dello pseudo-poliziesco costruito intorno. Qualcuno vedendolo avrebbe detto "che barba che noia, che noia che barba". Speriamo che l'ultima puntata sia quantomeno guardabile, altrimenti possiamo salutarci qui e chiuderla definitivamente. Nell'ultima puntata non si possono fare miracoli, ciò che è sfasciato è sfasciato e non si può più riparare!


Gius

69 commenti:

  1. se non avessi saputo che era la penultima puntata avrei detto che era la terza o la quarta. Mia sorella che è venuta a trovarmi dopo 10 minuti mi ha chiesto cosa stessi vedendo. Ho detto "distretto" e non ci voleva credere, e lei ha visto tutte le altre serie!
    Casi di puntata banalissimi e risolti in 3 secondi, alla fine della serie magari dare più spazio alla linea gialla sarebbe stato meglio, e invece niente. Pure la puntata sui rumeni (di nuovo), forzatamente anti-razzista (quante volte hanno detto "pregiudizi"?).
    E' moscissimo, ormai la protagonista è Maria Amelia Monti che ha più scene di tutti gli altri messi insieme, il cattivo si comporta senza senso, ci sono delle scenette completamente inutili, siamo alla fine e non c'è minimamente il senso di tensione o di ansia per il finale, o forse non lo sento io. Non avrei mai pensato di scriverlo o pensarlo, ma per fortuna che finisce domenica prossima!!!

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  2. MA NELLA PROSSIMA PUNTATA CI SONO 3 EPISODI??
    t.B

    RispondiElimina
  3. ho notato anche io che la panda era bianca e non azzurra!! e ho guardato x ben 2 volte!
    un errore così non si può sentire!

    RispondiElimina
  4. @T.B.
    No, due: Il Grano e la Pula (parte 1 e 2)

    @Delusa:
    in effetti manca un po' di brio generale... però almeno la linea gialla, stasera, è stata abbastanza movimentata (certo, forse non da penultimo episodio, ma più di "preparazione ad una svolta")

    Moz-

    RispondiElimina
  5. @Valentina:
    infatti! Meno male non sono l'unico!
    Mi è persino sembrato che la scena in cui il bracconiere ha parlato dell'auto celeste fosse stata ridoppiata, mah!

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Sarà, ma a me sono piaciuti tutti e due gli episodi. Sulla trama, ha detto tutto la redazione.

    Qualche scatch anche divertente , la trovata di Esposito nel letto "cammuffato" da malato è stata veramente geniale! Non volevo credere ai miei occhi. Bello anche il momento di tensione (!!!) dell'infiltrato nell'ospedale, mi ha ricordato moltissimo Valerio ( Flaviano ).

    Su Corallo notevoli sviluppi, anche se di azione ce n'è stata ben poca. Mi è piaciuto l'abbraccio tra lui e Matteo, profondo al punto giusto dal rappresentare un padre che aveva perso il proprio figlio con un colpo di pistola ( <> )..questo è un segno inequivocabile della voglia che abbia il nostro Tony di uccidere Brandi e vendicarsi.

    Ps. hanno parlato comunque di una Panda "celeste" e non propriamente azzurra, effettivamente mi sembrava di un celestino chiarissimo anche se qualche dubbio rimane

    PPs. non male anche la storia Rostagno-Esposito, molto vera senza cadere in situazioni troppo da soap opera.

    Ripeto, sarò una voce fuori dal coro, ma a parte qualche momento "noioso" ( ma la st.11 ormai ci ha abituato a questo ) la serata è stata abbastanza piacevole da seguire.

    B.

    RispondiElimina
  7. Non male questa sera ... ma i casi di puntata non mi hanno entusiasmato più di tanto !!! Finalmente un po' di linea gialla ... s'è svegliato Corallo !!! Mi è piaciuto moltissimo Rocco/Bonetti, davvero bravo !!!

    Non appena ho visto anche io il "cambiascena" a scorrimento laterale mi sono sentito male ... secondo me è la prova che affidano il montaggio a degli incompetenti/tirocinanti !

    http://www.salviamodistrettodipolizia.it/

    RispondiElimina
  8. posso dire che in questa serie la cosa che mi interessa di più è la storia Pietro-Barbara???!!!
    la linea gialla è in assoluto quella con meno pathos ed adrenalina di questi 11 anni..praticamente è stata un mix di incontri con donne d'alto bordo e una caccia all'uomo a spasso nei boschi..niente tensione, niente angoscia, niente azione, mistero, colpi di scena, nulla di ciò che aveva caratterizzato le 11 serie precedenti, sebbene con un decrescendo soprattutto nelle ultime 2.. e non resta che appassionarsi alle vicende private dei personaggi..

    marti-marti

    RispondiElimina
  9. l&#39;occidentale9 gennaio 2012 01:08

    ora sarebbe importante che la serie si chiudesse dignitosamente, magari con un cameo di Luca. Poi. . . . speriamo che la 12ma ci sia, e che si crei una storia vecchi nuovi con la risoluzione del caso belli. Non è necessario farla subito, magari fra qualche tempo, con calma, sono forse utopico?

    RispondiElimina
  10. l'occidentale, la risposta l'hai avuta stasera, 2 secondi dopo la fine della puntata. Guarda il promo della prossima puntata e capisci che intenzioni hanno. Dimmi tu se quello ti sembra il promo per l'ultima puntata della serie e forse della fiction.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  11. l&#39;occidentale9 gennaio 2012 07:19

    @delusa da distretto. Me lo sono chiesto anch'io. Probabile che vogliano creare più suspance possibile. Ed è la miglior risposta che mi sono dato. Se sarà come dici sarò un deluso pure io. Ma sarà perché tutto sommato mi sento un po' esperto della fiction non avendo perso un episodio da quando arrivò la Scalise ad oggi che non riesco ad essere così severo. E se si continuasse non mi dispiacerebbe.

    RispondiElimina
  12. l&#39;occidentale9 gennaio 2012 08:44

    poi a proposito di auditel. Siamo sicuri, e questa domanda è più che altro rivolta ai ragazzi della redazione, che oggi come oggi i dati sugli ascolti corrispondano alla realtà? Nell'era di internet e di streamimg, o più semplicemente, qualcuno che è costretto a registrarsi la singola puntata, e con quel qualcuno intendo qualche milione di telespettatori, saranno davvero quelli gli ascolti reali? Io un po' ne dubito.

    RispondiElimina
  13. Sicuramente i CONTATTI sono di più, tra chi lo vede in replica, chi lo scarica, chi lo vede in internet... ma il fatto è che servono i telespettatori sul momento, perchè sono quelli che vedranno (si presume) gli slot pubblicitari durante la trasmissione in prima tv.

    Moz-

    RispondiElimina
  14. Ascolti di ieri:
    2.841.000 telespettatori, share 10,70%

    bassini, specie se paragonati alla fiction di Rai1, che per quanto abbia ricevuto critiche pressoché negative (vedi TvBlog) ha incassato oltre 5mln di telespettatori.
    DdP non riesce nemmeno a tornare sui 3mln...

    Moz-

    RispondiElimina
  15. Credo sia la prima volta nella storia di Distretto e di questa sciagurata undicesima serie che nessuno dei due episodi supera i 3 milioni. Battuto persino da un film in quadrupla visione come quello di Italia 1, "doppiato" dalla fiction della Rai. La gente si è stufata di Distretto.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  16. un'ultima cosa: poi faremo tutte le considerazioni e un bilancio dopo l'ultima puntata, ma ancora ci devono spiegare qual è la logica dietro la scelta di Corallo di andare in mezzo ai boschi. La spiegazione che doveva allontanarsi da Roma ma non troppo perchè vuole fare fuori Renzi regge davvero poco. Uno vuole vendicarsi e perde tempo a fare rambo nei boschi del lazio e poi il barbone sul tevere? Col rischio che per caso venga riconosciuto? Ma per favore....

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  17. l&#39;occidentale9 gennaio 2012 11:24

    l'ho detto tante volte, sarebbe più reale un ritorno di Mauro Belli che certe trame assurde viste in distretto nella sua lunga storia. E comunque, io sono convinto che con il ritorno di alcuni personaggi la serie potrebbe ridecollare. ne sono convinto così come lo ero, e i fatti mi hanno dato ragione che l'undicesima serie sarebbe stata un flop.

    RispondiElimina
  18. un ritorno dei personaggi (comunque escluso visto che gli attori non ne vogliono sapere) senza una storia decente non serve a niente. Il caro Memphis ha partecipato ad altre fiction dopo Distretto, e almeno una è stata chiusa per mancanza di spettatori, a dimostrazione che non sono attori o personaggi, ma le storie che "legano" lo spettatore ad una fiction.
    Il ritorno della Pandolfi l'anno scorso ne è stata la dimostrazione più che evidente.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  19. Non so cosa dire ... questi ascolti fanno rabbrividire !!!
    Secondo me l'unico modo per rilanciare Distretto (ma a questo punto penso proprio che non ci sarà un seguito) è quello di puntare su attori popolari (io ci vedrei molto bene l'arrivo di Paola Cortellesi come commissario) e sulla reintegrazione di qualche personaggio vecchio !!!

    Come ha sottolineato qualcuno : è più veritiero il ritorno di Mauro Belli che la trama di quest'anno, tra l'altro quasi tutta basata su coincidenze !

    RispondiElimina
  20. Ale, ma in una eventuale st.12 nemmeno puoi cambiare ancora cast! Cioè, sarebbe ulteriormente dannoso!
    O torni indietro nel tempo, fai finta che le st.10 e 11 non siano mai esistite e continui dalla 9, oppure continui dalla 11 con gli stessi personaggi e qualche ritorno. Ma non nuovo commissario o nuovi agenti, perché altrimenti ci si deve riabituare di nuovo e le storie non saranno mai in evoluzione (che è il primo danno degli ultimi Distretti, il non ragionare in divenire, ma sempre... ripartire da zero)

    Moz-

    RispondiElimina
  21. E infatti il problema è anche questo ... cambiare nuovamente cast sarebbe problematico ... il fatto è che a me Brandi piace, ma mi rendo conto che non ha abbastanza popolarità per attirare pubblico !!! Per quanto riguarda Maria Amelia Monti la vorrei proprio fuori ... non è assolutamente per lei "Distretto" !!!

    Piccola info che a questo punto non so quanto possa interessare : prima della cancellazione mi era arrivata la notizia (sempre attraverso persone della troupe) che "DDP12" si sarebbe fatto con meno episodi ed una nuova formula di 70 min a puntata !!!

    RispondiElimina
  22. Ecco, per Distretto 12 si dovrebbe:
    - mantenere lo stesso cast (e se la Monti proprio non piace, togliere lei, anche se a me non da fastidio)
    - uno o due nuovi agenti
    - valorizzare la morte di Luca
    - continuare la trama di Corallo (se andrà in carcere) con la 'ndrangheta tedesca
    - continuare la situazione Leo-Vale-Lavinia, magari facendo morire Valentina
    - continuare la vicenda Pietro-Liverani-Alice
    - casi di puntata con azione, ritmo, che raccontino Roma e il suo quartiere... non vogliamo più il solito giallo dai mille intrecci risolvibili al computer!
    - eventuale ritorno di qualcuno.

    Così, forse, potrebbe andare...
    Prendere il meglio della st.11, potenziare le cose sufficienti e cercare di migliorare le orrendezze fatte (Luca).

    Moz-

    RispondiElimina
  23. Alessandro sono d'accordissimo con te su Maria Amelia Monti. Io credo che non si tratti della popolarità degli attori e che non basti quello per mettere delle basi solide per rilanciare la serie. Quando arrivò la Foglietta i fan si innamorarono subito di lei, un po' per la bravura dell'attrice, e un po' per via del suo personaggio, anche se non era conosciutissima fino ad allora. Non dimentichiamoci che gli attori che noi consideriamo "storici", per molti versi non erano affatto conosciuti quando facevano Distretto, che è stata la fiction a renderli così popolari.
    Anche con il ritorno della Pandolfi, un'attrice che quasi sempre è sinonimo di ascolti altissimi, Distretto non è risalito. Cosa ci dice questo? Ci dice soprattutto che la migliore delle soluzioni è avere un cast più o meno conosciuto e una storia ottima, ma se proprio bisogna scegliere, allora bisogna puntare sulle storie e il pubblico si appassionerà. In questo distretto c'è la soluzione peggiore: un cast sconosciuto (anche se di attori bravi, tranne la Monti) con storie inesistenti.

    Alessandro, ma tu sei in contatto con la troupe? Io no ma da quello che ho potuto sbirciare su Facebook sembra proprio che la serie sia stata annullata. Lo puoi confermare o smentire? Grazie

    Moz-, tu sei molto ottimista, anche troppo. Non riescono a mantenere la continuità e la logica all'interno della stessa serie, figuriamoci tra due serie diverse!!!!

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  24. Riproporre nuovamente la linea gialla con Corallo sarebbe rischioso ... e sinceramente ne ho le @@ piene anche io !!! La morte di Valentina secondo me avverrà in questa stagione stessa ... o almeno credo ! La morte di Luca ormai è andata, c'è ben poco da valorizzare ... secondo me ci vogliono assolutamente un paio di rientri e qualcuno di popolare, ma molto popolare, dovrebbe entrare nel cast !!!

    RispondiElimina
  25. Cari ragazzi e colleghi di distretto. Ieri ho assistito all'ennesimo scempio di puntata..macchine bianche che vengono scambiate per celesti..un commissario capace di dire soltanto:"Controlliamo....andate a controllare che....diamo un senso alla giornata....datemi gli elenchi di...."e incapace di impugnare magari una pistola(i vigili urbani sotto casa mia sono più attivi)...casi risolvibili anche da mio cugino di 5 anni...azione inesistente(Cluedo da più emozioni).Per cui sono tristemente convinto del fallimento del prodotto distretto. Io adoro il vero distretto.questo è la copia malfatta. Poi se francamente dobbiamo assistere alla risoluzione di casi da parte di mariamelia monti e calabresi che operano come se fossero ispettori e allora siamo alla frutta.Ci siamo arrivati st'anno. alla frutta proprio: quindi io preferisco non vedere distretto per un anno piuttosto che soffrire vedendo un obrobrio di questo genere. Lo hanno rovinato..tutti...produttore,sceneggiatori e regista. Chiedo anticipatamente scusa ad Ispy,la quale mesi fa mi aveva detto che Ferrari non c'entrava perchè erano gli sceneggiatori gli unici colpevoli...io non ci credo. Un regista competente e scrupoloso deve rendersi conto se la cosa che sta girando faccia schifo o meno. E ferrari non l'ha fatto(Voglio la Vullo o gaudino o grimaldi!!).Per cui io ho firmato la petizione..perche non voglio che ddp chiuda...ma francamente se devo assistere anche l'anno prossimo ad una serietta da 4denari con un senza-speranza Brandi come commissario,allora preferisco che si prendano una bella pausa di riflessione di un anno e ci riconsegnino UNA SERIE COME SI DEVE!!!
    Un abbraccio a tutti quelli del blog:)
    T.B(sono TB con la maiuscola,dato che ho visto che c'è anche un t.B con la minuscola:)]

    RispondiElimina
  26. Alessandro quelli popolari, molto popolari, costano soldi, tanti soldi e non vanno a rischiare la faccia per una serie chiaramente in declino da anni.
    Se puoi, potresti rispondere alla mia domanda? Grazie!

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  27. @DELUSAdaDistretto :

    Condivido ogni tua parola ... il problema, qui, è che il pubblico non si avvicina più a "Distretto" ! A me, appassionato, andrebbe benissimo anche un attore sconosciuto su cui costruirebbero una trama favolosa, ma il grande pubblico non lo seguirebbe lo stesso ! Un grande nome è il modo per riportare popolarità !!!

    Si, sono in contatto con qualcuno della troupe : loro sanno che "Distretto di Polizia 12" non ci sarà : Mediaset ha smentito perché non appena la notizia è trapelata c'è stato il delirio tra gli agenti degli attori ed i giornalisti ! Così, stando sempre a quel che mi hanno detto, Pietro Valsecchi vuole essere lui ad ufficializzare la notizia attraverso una conferenza stampa al ritorno dalle vacanze (quindi prossimamente) ! Staremo a vedere ...

    RispondiElimina
  28. Vedi, io dico così perché da fan proprio non posso accettare questo scempio e lo scempio che hanno fatto con Luca.
    E' come se odiassero il personaggio e l'attore, da valorizzarlo così poco con una morte e un corredo assurdi, inutili, sciocchi, scialbi, mosci.
    Di norma, avremmo dovuto vedere il fantasma di Luca, la sua presenza, il suo ricordo.
    Ricordate le scene di Paolo, sia al matrimonio con Giulia sia nella telecamera di Mauro?
    Cose del genere.
    Ma giustamente A CHI, oltre Ugo, può interessare, in questo distretto, della morte di Luca, visto che nessuno lo conosceva?
    Possibile che a questo non c'abbiano pensato?
    Hanno voluto dare la "botta" iniziale alla serie con la morte di uno storico, senza calcolare che, fatta con queste premesse, è stata più dannosa che utile FATTO BENE, SE LO MERITANO!
    Mi dispiace solo per gli attori, bravi, capitati davvero come avete detto nel peggior DdP. Peccato.

    La st.12 a sto punto, con questi ascolti sottozero, sarebbe un suicidio realizzarla, a meno che non la si faccia per un'altra rete.
    Se ci sarà, spero possa valorizzare la 11, che altrimenti sarà una enorme macchia nella storia.
    Immaginatevi le repliche estive da ddp1 a ddp11... arrivati a questi episodi, CHI ha davvero il coraggio di rivederli? PER CARITA' DI DIO...
    Io, da fan, proprio NON ACCETTO che questa stagione (più della precedente) possa essere inclusa nella mitologia di Distretto di Polizia.

    Moz-

    RispondiElimina
  29. Spero che Valsecchi ragioni bene assieme alla rete... non fare DdP12 non significa per forza non continuare Distretto di Polizia o non dare alla serie un degno finale.
    Anche con altra formula (tipo Ultimo) io darei un senso a Distretto, specie a questa undicesima stagione.

    Perchè -e qui mi ricollego ai vostri discorsi- ormai anche se arrivasse Michele Placido con Santamaria, Favino, gli attori di Romanzo Criminale 1 e 2 (molto amati), la Cortellesi, altri 10 premi Oscar... Distretto non se lo vedrebbe nessuno... è una serie che sa di "arrivato", troppo in là coi numeri, perché una persona possa cominciare a seguirlo.

    Dovevano mettere la parola fine con la st.10, almeno avremmo avuto Luca, Ugo, Giuseppe, Vittoria e Giulia, con Aldo Boni.
    Invece ora ci tocca salutare DdP con un cast stravolto, l'inutile morte di Luca, e nessuno dei nostri beniamini.
    Quindi, per queste ragioni, spero almeno in un Distretto conclusivo (sicuramente in perdita, me ne rendo conto...) ma che dia dignità alla serie intera.

    Moz-

    RispondiElimina
  30. Alessandro, grazie per la risposta. Sì, sono d'accordo con te. Di sicuro un cast con un paio di nomi davvero di rilievo potrebbe riportare il pubblico a vedere distretto, ma se guardo alla realtà vedo solo una serie che andata calando progressivamente di qualità nel corso degli ultimi anni, con le dovute eccezioni. A questo punto non sarebbe meglio un poliziesco nuovo, fresco, che non ha niente a che vedere con Distretto? Le serie cominciano e finiscono, è nella natura delle cose. Tra una serie che è stata grande per qualche anno e che finisce miseramente e una nuova che magari dura meno anni ma che mantiene la qualità e il cast, io sceglierei la seconda.
    Per quanto riguarda la risposta sulla troupe, è la stessa impressione che avevo avuto io sbirciando su facebook, grazie per la conferma. Quindi possiamo dire con sicurezza che Distretto è finito. Mi sento quasi sollevata a leggerlo, così evitiamo altri scempi (ma non cancelliamo il ricordo di quello che hanno fatto quest'anno e l'anno scorso). Conferma anche l'ipocrisia di mediaset nel mandare quel promo misero ieri sera dopo la puntata, senza dire nulla a riguardo. Un altro sputo in faccia ai fan.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  31. Delusa, io sono d'accordo con te, credimi.
    Anche io voglio che una serie inizia e finisca, è giustamente nella natura delle cose.
    Ma deve finire BENE, non troncata né così come finirà Distretto 11.
    E' questo che voglio dire.

    Per fortuna i dvd delle st.10 e 11 non li faranno mai, credo e spero... almeno ufficialmente nelle nostre case Distretto di Polizia inizia con la st.1 e termina con la 9, quando sono ancora tutti lì e chi è andato via è partito in modo naturale e ci ha salutati (Raffaele, Lorenzo, Anna).

    Moz-

    RispondiElimina
  32. Guarda Miki che ci sono su msn. ^^

    ispy

    RispondiElimina
  33. Moz-, in un mondo perfetto una serie comincia bene e finisce meglio. Purtroppo non viviamo in un mondo perfetto, non sarebbe la prima volta che una serie finisce male. E' il rischio delle serie così lunghe, venire snaturate nel corso degli anni. A Distretto è successo nel modo peggiore possibile, ma chi lo ha realizzato non può non averlo considerato, ed è questo che mi fa davvero imbestialire. Ci hanno preso in giro puntando tutto sul nome di "Distretto" e sull'inizio "shock" della morte di Luca (stupida, inutile, senza senso). Se hanno preso queste decisioni, allora si meritano di finire così, se la sono cercata.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  34. @Delusa:Vedremo come andrà a finire questa undicesima stagione, manca solo una settimana e poi realizzeremo il tutto, e non mancherà un post che sarà appunto una critica che rispecchia molto il tuo commento di cui sopra, poiché la sensazione è proprio quella, essersi sentiti presi in giro, mantenendo il marchio per attirare qualche telespettatore in più, stravolgendo trama - personaggi - storie ecc...sapevamo che l'undicesima serie non doveva essere girata al X Tuscolano, da una parte il pubblico si sarebbe dispiaciuto, è vero, ma in confronto a quello che sono riusciti a combinare, sarebbe stato grasso che cola. Tanto non mancherà un agro-post su questa storia.

    Ispy

    RispondiElimina
  35. Ispy grazie. Credo che in molti qui condivideremo quello che scriverete. Siamo Fan ed ex-fan, ma non credo che siamo completamente scemi da dire per forza quanto è bello Distretto solo perchè è Distretto (tranne quello o quella che vota sempre 10 ad ogni episodio). Grazie per gli sforzi che avete messo in questo blog, peccato che la vostra passione non sia stata ripagata degnamente.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  36. (a proposito di errori madornali sul riciclo degli attori: ma ieri non si è visto per caso uno dei due agenti della DIA nella parte del figlio del proprietario di una delle case visitate dai ladri? O forse ho visto male io?)

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  37. @Delusa hai visto benissimo ... dovrebbe chiamarsi Damiano Picchi e non ho capito bene di cosa si occupi, ma è molto legato alla troupe di DDP !!!

    Leggo spesso frasi del tipo "meritano di finire così" e via dicendo ... qui gli unici a rimetterci siamo noi telespettatori (e la gente che ci lavora) che non meritavamo assolutamente una stagione finale del genere !!! Mediaset e Taodue, in ogni caso, ci hanno guadagnato !

    Confidando nel buon senso di Valsecchi, continuo a sperare in una stagione finale (magari con meno episodi) !

    RispondiElimina
  38. L'ipotesi è che dalla produzione sia stata stipulata una sorta di "asticella" legata agli ascolti e allo share settimana per settimana.

    Esempio, se si va sotto l'11% chiudiamo i battenti.

    Ma si resta nel campo delle ipotesi, vedremo.

    RispondiElimina
  39. Alessandro grazie per avermi dato la conferma, avevo visto bene! Mi sembra una cosa assurda, capisco che uno deve piazzare attori amici e altra roba, ma che senso ha riciclare proprio uno che ha avuto un piccolo ruolo ma fondamentale alla fine della sesta serie?
    Comunque sono d'accordo che alla fine ci abbiamo rimesso noi spettatori, ma guardando gli ascolti non credo che Mediaset ci abbia guadagnato visto che per loro gli ascolti sono così importanti. Anzi, come dice giustamente Brando Trionfera, ci hanno perso di sicuro e non ci hanno guadagnato. Evidentemente fanno un calcolo tra costo della serie, ascolti da ottenere e ascolti ottenuti, e quest'anno Distretto non è riuscito a raggiungere gli obiettivi e per questo verrà annullato, o almeno così dovrebbe funzionare la logica di queste cose, credo.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  40. É anche assurdo che dopo 10 anni di ascolti più che accettabili la serie venga chiusa in quattro e quattr'otto perché un anno ha floppato !

    Per quanto riguarda la questione degli ascolti, la cosa non mi ha mai sconvolto più di tanto ... penso sia anche normale in 11 anni ! Tra l'altro il lavoro dell'attore è quello di interpretare ruoli diversi con la stessa faccia !

    RispondiElimina
  41. No, non è assurdo, è quello che succede con tutte le serie e in tutto il mondo. Se una fiction va bene, cioè riesce ad avere un numero costante di spettatori o riesce ad aumentarli, allora va avanti, altrimenti chiude. Non capisco cosa ci sia di assurdo.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  42. Io sono abbastanza d'accordo con Alessandro, ma il discorso penso sia molto più "vasto" e non relegato solamente negli ascolti dell'ultima serie.

    Nei pochi commenti che scrivo quì dentro, mi sono sempre mostrato ottimista su un eventuale rilancio.

    Sono convinto che molti di noi, che giustamente si soffermano sulle tante cose negative che ci sta regalando questa serie, non fanno caso a ciò che resta delle vecchie serie, dei momenti più belli.

    Eppure ci sono: Le musiche prima di tutto, molte ancora fanno parte di indimenticabili momenti vissuti con la Scalise e company. Lo stesso distretto, che nonostante abbia cambiato qualche particolare è sempre lo stesso ( ad esempio io non avrei sopportato un ammodernamento). Ugo, che con la frase "vedi tu se non mi tocca tornare in guardiola" mi ha fatto rivivere dei momenti eccezionali soprattutto perchè finalmente c'è stato un richiamo al passato. FINALMENTE! Fu Fontana a mandarlo via da quel posto..

    E poi ci sono tante altre cose, dalle quali si può ripartire senza problema.

    Infine mi chiedo, è necessario far tornare davvero Mauro Belli per rilanciare la serie televisiva qualora dovesse andare avanti?

    Ne sono passati tanti per il commissariato, e PIACEVANO ai telespettatori. Non serve per forza il personaggio che faccia il "BOTTO", ma anche cose più semplici.

    Riflessioni..riflessioni.

    B.

    RispondiElimina
  43. Sai Brando, il vero problema è che Distretto non può essere rilanciato se non con un cambiamento profondo (alla RisRoma) che manco è detto che possa attecchire (vedi La Squadra - La Nuova Squadra). Ossia cambiare proprio commissariato e dare una sorta di nuova struttura e nuove frontiere.

    Distretto di Polizia per come lo conosciamo noi è comunque destinato a finire, purtroppo.
    Perché la gente è stufa, perché le idee arrancano, perché nessuno si metterebbe a vedere un prodotto dall'undicesima stagione.

    Quindi, per me, la decima o dodicesima stagione avrebbe dovuto mantenere il cast di sempre e chiudere le vicende del Decimo (ad esempio, far avere la nipotina a Vittoria ecc...).
    Poi dopo, magari si poteva pensare anche a restare lì, con una trama seria, ma prima era necessario CHIUDERE E SALUTARE il passato.
    Non è stato fatto.

    Moz-

    RispondiElimina
  44. Riprendendo il commento di Brando, direi che onestamente le sole musiche e il Distretto mi sembrano ben poca cosa, nel senso che sono lo stesso involucro di sempre ma contengono cose profandamente diverse rispetto al passato. Personaggi, storie, situazioni: è tutto più scialbo e dovrebbero essere queste le basi su cui costruire una nuova serie e non certo cose anche se importissime ma di contorno come la colonna sonora o l'architettura del Tuscolano.
    E proprio alla luce di questo è quasi meglio che si finisca qui. Mi spiace per gli attori, mi spiace per le maestranze che credevano di tornare a breve al lavoro e invece non sarà così, ma davvero meglio finire qui ed evitare almeno che si metta su un'altra stagione come questa che dia il definitivo colpo di grazia anche a tutto ciò che di bellissimo è stato DdP.
    Concordo con chi ha detto che ci si sente un po' presi in giro perché hanno spolpato il marchio fino all'osso, l'hanno sfruttato per assicurarsi quel minimo di spettatori necessari alla rete di domenica, fino addirittura a spacciare questa serie per simile ai primi Distretto... e io di simile non ho visto proprio niente.
    Sono molto negativa e dura nel giudizio me ne rendo conto ma davvero non riesco a trovare nulla da salvare: ero partita sapendo a priori che non avrei condiviso la modalità dell'uscita di scena di Benvenuto ma non avevo pregiudizi sulla serie. Anzi, ero ben disposta verso i nuovi - Brandi soprattutto - e invece alla fine mi sono trovata a confrontarmi con personaggi il cui potenziale è andato a farsi benedire nel piattume della trama più insensata e lenta dell'intera storia di DdP. E penso spesso, lo ammetto, che sarebbe stato di gran lunga meglio fermarsi alla decima quando al Distretto c'erano ancora molte delle facce di sempre, quando al X^ ancora si respirava quella tensione che quest'anno si esaurita alla seconda puntata (io non vedo ansia, paura o angoscia in nessuno, mai: nemmeno in chi viene sequestrato - riferimenti alla famiglia del bracconiere puramente casuali -)e soprattutto, quando per Benvenuto non era stata scelta la più stupida, inutile e gratuita delle sorti (/morti) possibili.
    ...ok, se mai farete un post di critiche dopo la fine di DdP11, avete già una vaga idea di cosa scriverò XD XD

    RispondiElimina
  45. io per la prossima serie (se ci sarà)farei uno spin-off di 6 puntate dal titolo:distretto di polizia 12-il ritorno di mauro belli.
    sfrutterei anche la storia di brandi,dicendo che lui conosceva belli,visto che era un infiltrato come lui.quindi per la 12 mi piacerebbe vedere leo con ardenzi e belli,,e magari dando la caccia ancora all'assassino di luca (inventando una storia dove corallo evade dal carcere...sempre se corallo non muore in questa 11esima serie ;)).

    Vincenzo

    RispondiElimina
  46. D'accordissimissimo con Daniela!!!!! Nulla da aggiungere davvero, hai detto tutto e di più!

    Vincenzo, spin off o non spin off...possiamo pure pensare ad una dodicesima serie in cui tornano tutti quelli che ci sono stati, il problema è sempre e solo uno: gli attori non vogliono tornare. Senza la loro disponibilità non è che si va molto lontano.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  47. Eccezionale ieri Corallo.
    Personaggione a mio avviso.
    E' la prima volta che un cattivo mi piace cosi in una fiction.
    Forse per quel fascino mezzo cattivo mezzo buono.
    Mi piace sempre molto anche Brandi , molto molto bravo.
    Cris

    RispondiElimina
  48. Sono d'accordo Cris,Renzi e Ragno sono due attori fantastici,loro vengono dal teatro e si vede.
    Per questo non sono raccomandati come quelli che vedi nelle altre fiction,dove fanno fare i protagonisti a gente uscita dal grande fratello o da altri programmi!!!

    Vincenzo

    RispondiElimina
  49. Anche a me piacciono, entrambi.
    Mi dispiace che siano capitati male.
    Ragno si sta rifacendo con il XIII Apostolo ed è per ora la cosa su cui do un 10 pieno in quella serie.
    Renzi voglio vederlo al più presto.
    Non meritano di essere capitati così.

    Moz-

    RispondiElimina
  50. Renzi per altro è napoletano come me,,perciò mi piace ancora di più ;)

    Vincenzo

    RispondiElimina
  51. Ragno ha, tra l'altro, un'espressività incredibile e rende benissimo nel ruolo del cattivo perché proprio te lo trasmette a pelle.
    Purtroppo, sia lui che Brandi, pagano in Distretto la pochezza della trama e della caratterizzazione dei loro personaggi: entrambi con una grande potenziale ed entrambi ridotti a poca sostanza. Corallo si sta muovendo solo ora e Brandi a volte nemmeno sembra un poliziotto ._. o almeno non lo sembra a me...

    RispondiElimina
  52. l&#39;occidentale9 gennaio 2012 22:55

    @brando trionfera seguo ddp dalla prima serie, da quando la scalise entrò al distretto in quel parapiglia generale perché era appena evaso un prigioniero. Mauro Belli e ardenzi erano l'anima di distretto erano i perni fondamentali sui quali ruotava tutto, da quando loro sono andati via distretto non è più stato la stessa cosa. C'era luca che dava un po' di continuità e la scelleratezza degli sceneggiatori l'ha spazzato via tra lo sconcerto e l'incomprensione dei fans più accaniti che hanno seguito ddp da sempre. È vero, nel corso della serie sono stati tanti i personaggi che hanno transitato ma quanti realmente sono stati fondamentali o hanno lasciato un segno indelebile? Alessandro Berti, raffaele marchetti, gabriele mancini, lorenzo monti, elena argenti, lo stesso commissario fontana e qualche altro tutti personaggi che hanno rivestito si una certa importanza, ma solo nelle singole edizioni, mentre Ardenzi e Belli hanno lasciato il segno, ancora oggi mancano moltissimo insieme alle loro famiglie. La loro ombra aleggia ancora all'interno del distretto. Per questo, a tutt'oggi sono gli unici che potrebbero nuovamente fare parte insieme ai nuovi di una nuova storia, un po' complessa dove c'entra la dia, la criminalità organizzata, il fatto che belli abbia assunto un incarico particolare magari come infiltrato. Quante storie si potrebbero creare, partendo dal finale di ddp 6 e creare una linea gialla piu che reale, convincente e avvincente. Tutto potrebbe essere possibile. Manca solo la volontà e quando manca quella manca tutto.

    RispondiElimina
  53. Negli anni si sono succeduti molti attori (più o meno piaciuti in base ai gusti), si sono formate e sciolte molte coppie, abbiamo riso, pianto, ci siamo emozionati e siamo stati coinvolti emotivamente nelle varie vicende. Finita una puntata eravamo sempre desiderosi di vedere la successiva. E questo fino allo scorso anno, quando ancora c'era quell'adrenalina che ci teneva con il fiato sospeso (anche se a Moz non è piaciuto DDP10). DDP11 era partito bene per le prime 2 puntate e mezzo. La sparatoria in Germania, le indagini e gli inseguimenti anche in moto di Liverani, la cena tutti insieme a casa di Ugo, tutto faceva presupporre ad una buona serie. Fino a che non hanno fatto la grande "ca... cavolata" di far fuori Luca in quel modo e senza onore. Il regista nel suo blog disse che era stata una scena "forte" quando l'avevano girata che si era creato un "silenzio assordante" anche tra le maestranze. Allora cosa pensavano, che il pubblico rimanesse indifferente? Dopo questa atroce dipartita infatti la gente si è sentita presa in giro, visto poi le scialbe puntate successive, si è allontana dalla serie. Non è vero che c'era solo Ugo per un'eventuale sequenza che ricordasse i tanti anni di servizio di Luca. Anche Boni lo conosceva dai primi DDP tanto che l'aveva convinto a passare alla scientifica. Fino allo scorso anno era sempre a fianco di Luca per aiutarlo a risolvere vari casi. Pietro e Barbara erano insieme dallo scorso anno quindi ricordi ne avevano, è tornata Anna solo perchè è la compagna di Simone e l'ha fatto x lui. Di materiale ne avevano quindi ciò che è mancato è solo la volontà di far bene. Certo che anche a me piacerebbe un DDP12, così come ero partita con entusiasmo per questa serie, a mio avviso non servono nemmeno grandi nomi (anche se un Raul Bova come commissario non sarebbe male) ciò che serve è una grande sceneggiatura cosa che non sono stati capaci di fare con questa serie. L'alternativa? ... A malincuore è meglio chiudere e fare altro.

    RispondiElimina
  54. Chicca, in realtà io DdP10 l'ho difeso, e m'è piaciuto, fino però ad un certo punto...
    Quando ho visto che c'erano cose che non coincidevano (Paolo, Balsamo, il casale, ecc) quando ho cominciato a non sopportare le sparizioni immotivate (Elena Argenti), o errori temporali (Anna è già incinta, mentre la ragazza di Francesco, incinta dalla fine della st.9, non partorirà mai nemmeno per tutta la st.10), e infine le cose illogiche (Giulia DOVEVA andare da DeSantis, a chiedere di Balsamo!! Se l'attore non era disponibile, dovevano farlo ritrovare morto!!)... i casi A inguardabili...
    ...allora DdP10 m'è calato molto.
    La storia in sé non era manco male, peccato... diciamo che è mancata la supervisione, specie di chi conosceva l'opera... avrebbero potuto fare molto meglio con pochi accorgimenti.

    DdP11 ha invece spunti interessanti che però affogano nello strazio generale.
    Quest'ultima stagione per me non raggiunge nemmeno la sufficienza... avrebbe potuto raggiungerla se Luca non fosse morto (era meglio mandarlo in coma, visto il trasporto comunque nullo che ha provocato la sua sciocca dipartita...) o se fosse morto con tutti gli onori del caso, ricordato sempre e la sua fine fosse servita a sottolineare le dinamiche del commissariato (gente incazzata, nervosismo, voglia di rivalsa...).

    Moz-

    RispondiElimina
  55. @l'occidentale

    Giustissimo quello che dici, per carità. Nessuno vuole metterlo in dubbio. Anche io, proprio come te, seguo la serie dalla prima puntata ( grazie a tutti i DVD che ho comprato, dalla 1 alla 9 me le sono pure riviste tutte ) e ti posso assicurare che oltre a Belli e Ardenzi ne sono passati tanti, ma tanti.. che potrebbero tranquillamente migliorare la qualità di QUESTO ddp.

    Appurato che Memphis e Tirabassi non hanno alcuna intenzione di venire, ce lo vedi un Monti, un Mancini... UN BERTI...a tornare a far parte del decimo al posto di quelli che ora teoricamente non vanno bene?

    Non si può pretendere tutto, ma con queste figure distretto tornerebbe già a far sorridere i suoi fan.

    Certo, se torna Mauro scoppia l'audience ma... a volte non serve per forza la soluzione "estrema".

    RispondiElimina
  56. Infatti, l'errore degli ultimi DdP è stato quello di arrancare nel proporre una nuova squadra duratura.
    Dopo l'addio di Mauro e Roberto, hanno scelto (male) un commissario che non è durato troppo.
    Però la squadra stava ri-formandosi.
    Poi sono andati via anche Alessandro e Irene, e subito dopo anche Raffaele.
    Certo fino alla 9 sono durati sia gli storici, sia Anna, che Elena che piaceva molto.
    Ma poi, dalla 10, il caos. Ripetuto nella 11.
    E quindi addio.

    Non hanno saputo più creare stabilità.
    Alessandro, Elena... questi sarebbero dovuti restare, a lungo.

    Moz-

    RispondiElimina
  57. Un po' come è successo quest'anno con Simone Corrente anche gli altri forse avevano altri impegni e quindi hanno dovuto lasciare. In fin dei conti anche l'attrice di Valentina è impegnata quest'anno in un film negli USA e quindi dubito che per una futura stagione possa esserci. Ciò che è stato sbagliato, oltre alla scelta di alcuni attori che sono bravi in altri ruoli ma non come poliziotti, (la Monti era meglio come psicologa che come sovraintendente, e sicuramente Otello non è Ingargiola) è proprio la scrittura della sceneggiatura e poi la poca cura nelle cose. Tutte le incongruenze e la poca cura nelle stesura delle varie cose. Prova ne è stato anche domenica la macchina che da celeste è diventata bianca. Altro esempio che mi viene in mente ripendando al personaggio di Luca, è che lui fautore del gioco di squadra non avverte nessuno delle sue mosse? non è possibile che non si accorgesse di aver perso il cell. c'era sempre attaccato, e poi, una stupidaggine, in tanti anni non ha mai portato la maglia intima, era sempre in camicia sbottonato al 2/3 bottone, e quando l'hanno freddato aveva la maglia? proprio non lo conoscevano. A me DDP10 è piaciuto proprio per la grinta che ha sempre messo Luca (povero l'avevano lasciato solo contro il mondo) anche se gli avrei trovato qualche "compagno" che sostituisse Anna nei momenti di difficoltà.

    RispondiElimina
  58. D'accordo con Moz-. I "ritorni" di personaggi che sono rimasti solo due o tre serie non avrebbero senso e farebbero solo sorridere i fan, ma non avrebbero alcun effetto sugli ascolti. Non lo ha avuto neanche il ritorno della Pandolfi, che è amatissima dal pubblico. Forse un ritorno "simultaneo" di Ardenzi e Belli avrebbe un effetto migliore, ma tanto quei due non tornano e quindi il problema non si pone.
    Il punto è che riguardando come sono andate le cose sembra che la serie abbia quasi "tirato a campare" dalla settima serie in poi, senza un progetto a lungo termine, senza un cast che si sapeva sarebbe rimasto a lungo, senza dare la possibilità al pubblico di affezionarsi ai nuovi personaggi come aveva fatto con quelli del passato, e anche quando questo è successo, ad esempio con Elena, il personaggio è stato fatto fuori probabilmente perchè il contratto dell'attrice era solo per un paio d'anni.
    Una nuova serie dovrebbe puntare a costruire un gruppo che possa durare almeno 3 o 4 anni, ma non credo che succederà. Sarebbe dovuto succedere dalla settima serie, è inutile pensarci adesso.

    Una domanda: ma le riprese di un eventuale Distretto 12 non dovevano cominciare ieri? Ho letto su internet che di solito sono sempre cominciate la seconda settimana di gennaio, tranne per la 11, ma non so se questa informazione è esatta.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  59. l&#39;occidentale10 gennaio 2012 22:04

    se la 12 si farà sicuramente non si farà adesso, altrimenti lo avrebbero detto. A meno che non abbiano cominciato nel più assoluto segreto.

    RispondiElimina
  60. mi sa allora che è andata, come pensavo...va bè, spero solo che la serie che la rimpiazzerà sarà bella quanto le prime di distretto.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  61. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  62. http://www.youtube.com/watch?v=NZxf1iS9f1g&

    Il video che ho creato sulla petizione on line!

    RispondiElimina
  63. @Delusa:
    fare un'altra serie poliziesca in casa Taodue non avrebbe molto senso... a questo punto era meglio continuare col marchio Distretto di Polizia svecchiandolo davvero, cambiando un po' la struttura ecc...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ai ragione chi e il piu cattivo secondo te della serie distretto di polizia vota qui http://salviamodistrettodipoliziafanblog.blogspot.com/2012/01/salviamo-i-cattivi-di-distretto-di.html?showComment=1327770832675#c6450157567272151531

      Elimina
  64. E infatti si è visto come è andata a finire! Un "marchio" distrutto solo per continuare a prendere il giro il pubblico sfruttando il "nome". Una serie poliziesca completamente nuova, con nuove storie, nuovi personaggi, un nuovo approccio, avrebbe MOLTO senso! Andrebbe a riempire un vuoto, visto che di serie poliziesche italiane non mi pare ce ne siano molte al momento, o sbaglio? E ricominciando da 0 con una nuova serie, ci sarebbe tutto il tempo per farla per bene, e per creare un gruppo di attori che non scappano dopo 2 o 3 anni.
    Sicuramente avrebbe più senso di fare un'imitazione di distretto come quella che abbiamo adesso e che della vecchia serie ha solo 3 cose: il nome, il commissariato, e Ugo.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  65. Vorrei sapere chi è L'interprete de "Il figlio sbagliato" quello che fa la parte del fratello cattivo, personal trainer e amante della madre, che vuol uciidere il fratello buono (quello che corre sulla macchine). Nella fiction si chiama federico salvati. Ma chi è????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in questo blog ce tutto http://salviamodistrettodipoliziafanblog.blogspot.com/2012/01/salviamo-i-cattivi-di-distretto-di.html?showComment=1327770832675#c6450157567272151531

      Elimina
  66. Angi sinceramente io non so dirtelo, aspettiamo qualcun altro...
    :)

    Moz-

    RispondiElimina
  67. ragazzi qui potete votare il piu cattivo della serie distretto di polizia http://salviamodistrettodipoliziafanblog.blogspot.com/2012/01/salviamo-i-cattivi-di-distretto-di.html?showComment=1327770832675#c6450157567272151531

    RispondiElimina