>UNA PICCOLA REGOLA PER I LETTORI: Invitiamo tutti i gentili lettori che commentano nei post, di servirsi di nomi reali o fittizi purché vi distinguiate tra di voi, rendendo così i commenti più comprensibili.




mercoledì 9 novembre 2011

Distretto di Polizia sta affondando. La colpa? Degli sceneggiatori!



Ieri sera Distretto di Polizia è praticamente affondato, con un ascolto esiguo di 2.667.000 e uno share da MTV (con tutto il rispetto) di 9.82%, per chi di ascolti non se ne intende, vi dico soltanto che Distretto un paio di anni fa raggiungeva i suoi 5 milioni e il suo 21% di share, e in Distretto 3 i 10 milioni e il 30 % di share.
Altro che flop, questo è un disastro!

Ho voluto ironizzare un poco con l' image di questo post, paragonando questo prodotto al transaltantico Titanic. Bè, le similitudini ci sono tutte: Distretto si schianta contro l'iceberg del ridicolo proprio nella decima stagione commemorativa, nella quale si poteva sfruttare la trama per colpi di scena e riuscite pazzesche, con il grande ritorno di Claudia Pandolfi ed i cameo di Giorgio Pasotti. Cosa hanno fatto? Hanno praticamente, per usare un termine più alato, impataccato il personaggio di Giulia Corsi andando addirittura a ripescare la più bella e appassionante trama della serie di Distretto in assoluto: la quarta stagione, distruggendola a sua volta, con incongruenze, errori e una trama risibile, con promesse per nulla mantenute.
E l'undicesima stagione? Il naufragio totale. Se la produzione ci aveva promesso un Distretto di Polizia 11 similare alle prime serie (la panzana più grossa mai sentita in vita mia), con azioni e colpi di scena, io finora non ho visto nulla, anzi, ho visto qualcosa, e quel qualcosa è stato deleterio per il prodotto. Sceneggiature pietose, ampliamente analizzate da Miki che ne capisce più di me per studi effettuati e portamento in materia, sceneggiature quali oltre ad essere scritte in maniere ridicola, annoiano il telespettatore con casi A allucinanti, impiastrati di nomi e persone le quali non fanno altro che annoiare il telespettatore che progressivamente sta abbandonando il prodotto a se stesso, e i risultanti sono lampanti.
Torniamo ai protagonisti: la questione Luca Benvenuto, morto come un cane e non commemorato per nulla, ha scatenato un polverone di risentimento da parte dei fan, non indifferente. Ci era stata annunciata una morte diversa da quelle a cui eravamo abituati, chissà cosa ci aspettavamo! Una ciofeca! Un qualcosa che non avremmo mai voluto vedere o sentire neanche per barzelletta, e vi giuro che se qualcuno qualche mese fa mi avesse detto: " Lo sai che Luca lo uccidono come un cane, non lo ricorderà nessuno, non gli faranno un funerale, per cui non tornerà nessuno a commemorarlo sennonchè Anna a cui è stata spedita una lettera da lui, una lettera che non avrebbe mai potuto spedire poiché Anna si era resa irreperibile...?" Io mi sarei fatto una risata, della serie: "Tu stai male!" Invece no, è così...che mestizia.
Dunque, un disastro annunciato da NOI appassionati che di idee ne avevamo, ma non hanno voluto tener conto di quello che dei poveri appassionati che seguono distretto da 11 anni, pensassero, e ditemi quello che volete, ma in mezzo al team degli sceneggiatori non ce ne sarà uno che segue distretto dal 2000, e se c'è qualcuno che lo segue, allora è grave.
Rassegniamoci, questa con tutta probabilità sarà l'ultima serie, una serie che corrode tutto il bel lavoro dei primi nove anni di distretto, ma noi, da parte nostra, non ci arrenderemo e ci faremo sentire fino alla fine e anche oltre!
Ultima cosa: noi non accetteremo MAI che Distretto di Polizia possa terminare con questa malfatta Undicesima stagione!!!! E ve ne daremo prova!

Ispy

108 commenti:

  1. Malfatta??secondo me questa è una delle stagioni piu belle di distretto,con attori grandiosi.
    Tornando sulla questione di luca...allora,secondo me se facevano il funerale voi rimanevate ancora piu delusi,e sapete perchè??perchè secondo me non hanno potuto avere gli attori che volevate voi,quelli storici,quelli che conoscevano luca,al suo funerale.perciò il funerale nei copioni non l'hanno messo proprio per non deludere di piu i fan.Io penso sia cosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta ci devo pensare io e poi cosi ce l'ho nelle mie mani il mio distretto di polizia

      Elimina
  2. Invece ci hanno deluso il triplo.
    Potevano essere trovate altre soluzioni.
    Per prima cosa, un momento di cordoglio maggiore, ricordi ecc, e non fare quell'orrendo caso A (il peggiore di tutta la storia di Distretto).

    Sulla storia, penso anche io che ORA è interessante: le escort, Corallo ecc.
    Ma esiste, purtroppo, un prima.

    Il cast, Renzi-Ragno-Cervi su tutti, piace anche a me da morire.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Eh mi dispiace ma il prima devi dimenticartelo anche se non c'è stato il funerale,perchè la morte di luca serviva alla trama,doveva avvenire per forza!

    RispondiElimina
  4. Io infatti non ho giudicato gli attori, poiché loro sono le vittime delle sceneggiature e devono attenersi a esse qualsivoglia scene propongano, l'attore è colui che dà carne, emozioni e movimento all'esoscheletro della sceneggiatura, infatti ritengo che gli attori siano ottimi e su questo non ho avuto mai nulla da ridire, ma le sceneggiature lasciano a desiderare e non gli attori che sono costretti a recitarle.

    Il(non)funerale di Luca: e certo, invece facendo così se ne son lavati le mani! Geniale!? Ridicolo direi! Non fare il funerale a Luca è stato l'errore che praticamente ha affossato Distretto di Polizia 11, non ce n'è uno a cui sia scesa questa cosa, tutti i miei amici, parenti e conoscenti che seguono Distretto, sono rimasti amareggiati al fatto che non ci sia stato il funerale, ma è una cosa ogettiva comune, e non solo una cerchia ristretta di persone, praticamente non è andato giù a nessuno.
    Il funerale potevano tranquillamente farlo con le ghirlande firmate da Ardenzi, e Corsi come minimo, e il ritorno di Nobile, Ferreri e Morozzi, era il minimo sindacale da attendersi, proprio il minimo! Invece neanche questo!

    L'hanno gestita malissimo, e se credevano di aver girato scene o addirittura di non averle girate per non far dispiacere i telespettatori, si son sbagliati di grosso e i risultati sono palesi.

    Ispy

    RispondiElimina
  5. Sei sicuro che servisse alla trama?
    Come ho scritto nel commento all'altro post, era un valido incipit (e non sono contrario alla morte di Luca) ma usato MALISSIMO.
    Purtroppo non si può negare la piattezza con cui è stata trattata la cosa, e non parlo del funerale.

    Che poi, sinceramente, trovi plausibile tutto ciò che ci è stato raccontato?
    Guarinelli nasconde Katerina, ma Ileana col cellulare di Luca, le fa le foto. Cellulare che usava per fugaci telefonate e spegneva subito.
    Anche l'incrocio tra Gallo, Pulcino e Brandi è stato fatto giusto per, senza un perché valido, solo per prendere ulteriore tempo.
    Poi, trovi normale che Guarinelli permetta che Katerina si prostituisca ancora, e quella si fa arrivare persino l'acqua di colonia per il suo uomo?
    ASSURDO, DAI.
    E' INACCETTABILE.

    Moz-

    RispondiElimina
  6. @Vincenzo: il prima lo dobbiamo dimenticare? Ma certo, facciamo finta di niente, tanto siamo degli esseri non pensanti, vero? Non è successo nulla, figuriamoci, e cosa è successo mai? Hanno distrutto distretto 4 con distretto 10 con una trama improbabile, hanno praticamente dato al macello Luca Benvenuto per un'esigenza di copione, perchè serviva un morto che desse guizzo (poi questo guizzo dove sta?) a Distretto 11, ma si, tanto Luca è nel distretto da 11 anni, chi mai potrà seguire la sua mancanza? Perchè non un ordigno dentro al decimo, così salta tutto in aria, muoiono tutti e vedi che linea gialla scoppiettante!
    PER FAVORE! Hanno fatto uno schifo, è oggettivo, gli ascolti sono da Sottovoce di Marzullo, hanno rovinato un prodotto!
    La realtà è questa, tutta le altre contenstazioni sono false e fuorvianti.

    Ispy

    RispondiElimina
  7. visto che leo sta indagando su mara,ragazza che era stata seguita da luca quella notte,secondo te senza la morte di luca corallo avrebbe mai visto brandi al circolo??

    RispondiElimina
  8. Brandi poteva trovarsi al circolo per tre mila motivi, non è che serviva mandare al macello Luca perché Brandi andasse al circolo.

    Ispy

    RispondiElimina
  9. La morte di Luca poteva anche non essere inutile, a mio avviso: ma è inutile per come l'abbiamo vista, per come ci hanno raccontato la storia del cellulare, Guarinelli, Pulcino, Katerina, Ileana, Rita (ma ci rendiamo conto?). E per come è poco sentita dagli altri.
    Si poteva arrivare a Mara con altri stratagemmi, a questo punto. Per come l'anno raccontata, la morte di Luca è stato solo un INUTILE PRETESTO, sfruttato male e gestito peggio.
    La prova? Il fatto che la reale trama di DdP11 (in sostanza partita tra domenica e ieri) si regge bene senza Luca (che infatti è giàstato abbondandemente dimenticato).

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Però non gettate merda su questa serie vi prego,cosi siete voi che la rovinate!
    Prima di scrivere pensate bene,perchè scrivete cose insensate su questo distretto 11!!!

    RispondiElimina
  11. Vincenzo, la merda, se la vogliamo chiamarla per nome, non ce la gettiamo noi, ma se la son gettati da sola, noi siamo i telespettatori, quindi guardiamo la serie, non abbiamo il potere di poter interagire.

    Ispy

    RispondiElimina
  12. scusate,come dite voi dovevano fare il funerale a luca e dovevano far tornare alcuni storici vero??ma chi li pagava??alla produzione conveniva spendere soldi solo per una parte degli storici??ragionate...

    RispondiElimina
  13. Ok, stabiliamo che parliamo di pareri personali e quindi è impensabile che passino come cose insensate solo perché sono critiche. Al massimo si possono discutere i toni e la forma in cui vengono espressi ma non certo i contenuti. Personalmente sono d'accordissimo con Miki quando dice che si sarebbe potuti arrivare a Mara in altro modo. La sensazione è che si sarebbe potuti partire da un morto qualunque da collegare alle escort per avere lo stesso risultato, visto che la morte di Luca è diventata una cosa fine a sè stessa (la cosa che in assoluto temevo di più) senza la scossa che la dipartita di un personaggio storico avrebbe dovuto dare. Una cosa assolutamente inutile per come è stata affrontata, pasticciata e contornata. e poi il punto non è il funerale non fatto: sarebbe bastato anche solo farlo intuire o se proprio c'era tutta 'sta difficoltà economica per un paio di ritorni, bastava far effettivamente trasferire Luca o nemmeno inserirlo nella undicesima serie. Ho sempre detto che temevo sparisse come la Argenti ma, visto come sono andate le cose, credo sarebbe stato meglio limitarsi all'accenno come per Guerra e Ingargiola.
    In sé la linea gialla può essere interessante da qui in avanti ma, secondo me, è penalizzata da una marcia che finora è stata lentissima col risultato di annoiare e allontanare così una gran parte di pubblico, proprio tra quello degli affezionatissimi.

    RispondiElimina
  14. @Vincenzo: Se è per questo abbiamo sempre ragionato.
    Allora, da quello che ho capito fai parte in qualche modo di distretto, bene, ancora meglio, così mi posso rivolgere a te.

    Può essere che per 5 minuti di riprese degli attori pretendono essere pagati, non si poteva fare una ' partecipazio amichevole ' ? Come fece Raoul Bova, Pandolfi, Pasotto e Tirabassi?
    Se è no, allora la questione era delle ghirlande, come detto pocanzi, o addirittura, se proprio questo cavolo di funerale non lo potevate girare, potevate far dire ad Ugo, magari riferendosi ad Anna: "rivedere Ardenzi, e gli altri è stato struggente in questa circostanza", almeno parlarne! Invece no, si è deciso di non far fare il funerale, ma se proprio non ci sono i soldi, non lo facevate morire e amen!
    C'erano mille modi: coma per tutta la serie, sequesto, trasferimento con attentato ecc...perché proprio la morte?

    Lo avete voluto voi, e moi fun non accettiamo che ci si dica che gettiamo cacca alla serie, questo l'avete fatto voi, invece di fare il passo più lungo della gamba, potevate fare cose meno sensazionali (che poi non ci siete riusciti) e più credibili.

    Se vi servono degli sceneggiatori, chiamate Miki della redazione, che distretto ve lo fa risorgere, lui è troppo umile per esporsi, ma è veramente in gamba, credetemi! Vi mancano le idee!!!

    Ispy

    RispondiElimina
  15. potevano anche non far tornare gli storici per il funerale, ma una ripresa dall'alto, una corona di fiori o, ancora meglio, un Ugo che va sulla tomba di Luca a portare un fiore non richiede il ritorno di nessuno! la sua morte è stata scritta male. . io mai mi sarei immaginata che sarebbe morto così. E ancora peggio, nemmeno mi sarei immaginata che gli sceneggiatori non abbiano inserito nel copione un Ugo che ha dei ricordi, flashback.
    per i ricordi basta andare a ripescare degli episodi vecchi, e neanche tanto vecchi visto che nella 1° puntata luca e Ugo si sono salutati abbracciandosi. c'è stato un solo ricordo di una nanosecondo quando è tornata Anna davanti alla pianta.
    già nel corso degli anni gli ascolti sono calati, quest anno non si era partiti benissimo, ma si sta finendo peggio.
    in generale, i telespettatori cominciano a non guardare più una fiction quando i personaggi storici escono di scena.
    se si arriva ad una serie dove è rimasto solo 1 personaggio storico, i telespettatori guardano la fiction sempre meno.
    se si aggiunge una morte a dir poco surreale, il danno è fatto.
    e l'AZIONE dov'è? quasi quasi c'era più azione l'anno scorso. Ma niente in confronti alle serie precedenti.
    se loro per azione intendono un poliziotto che impugna una pistola, allora c'è qualcosa che non va!..
    sparatorie, inseguimenti, feriti..dove sono?
    e dai..è una fiction POLIZIESCA: se manca l'azione, manca TUTTO!

    RispondiElimina
  16. no ispy,non faccio assolutamente parte di distretto,quello che ho detto è solo una mia ipotesi da fan,magari mi sbaglio.

    RispondiElimina
  17. potevano anche non far tornare gli storici per il funerale, ma una ripresa dall'alto, una corona di fiori o, ancora meglio, un Ugo che va sulla tomba di Luca a portare un fiore non richiede il ritorno di nessuno! la sua morte è stata scritta male. . io mai mi sarei immaginata che sarebbe morto così. E ancora peggio, nemmeno mi sarei immaginata che gli sceneggiatori non abbiano inserito nel copione un Ugo che ha dei ricordi, flashback.
    per i ricordi basta andare a ripescare degli episodi vecchi, e neanche tanto vecchi visto che nella 1° puntata luca e Ugo si sono salutati abbracciandosi. c'è stato un solo ricordo di una nanosecondo quando è tornata Anna davanti alla pianta.
    già nel corso degli anni gli ascolti sono calati, quest anno non si era partiti benissimo, ma si sta finendo peggio.
    in generale, i telespettatori cominciano a non guardare più una fiction quando i personaggi storici escono di scena.
    se si arriva ad una serie dove è rimasto solo 1 personaggio storico, i telespettatori guardano la fiction sempre meno.
    se si aggiunge una morte a dir poco surreale, il danno è fatto.
    e l'AZIONE dov'è? quasi quasi c'era più azione l'anno scorso. Ma niente in confronti alle serie precedenti.
    se loro per azione intendono un poliziotto che impugna una pistola, allora c'è qualcosa che non va!..
    sparatorie, inseguimenti, feriti..dove sono?
    e dai..è una fiction POLIZIESCA: se manca l'azione, manca TUTTO!

    RispondiElimina
  18. Pardon. Guarda Vincenzo, io sono un fan sfegatato di Distretto e lo seguo dal 2000 come molti di voi, e dire queste cose non è che sia per me una gioia, perché con distretto ci son cresciuto.

    Distretto lo stanno trattando come un qualcosa che dev'esserci per tradizione, per tappare 13 prime serate a Canale 5 da Settembre a Novembre, e questo non va bene. Fino a distretto 9, purché ci fosse la zavorra Mauro Belli, (che per noi già era troppo)andavamo avanti, seguendo con passione la serie, perché ci piaceva, poi abbiamo avuto un altro personaggio fortissimo come Elena Argenti (Anns Foglietta) scomparsa improvvisamente nella decima stagione.
    Per bacco! Ma dai,diranno qualcosa...ma vattene! Dimenticata totalmente! Non poteva essere che distretto ricadesse in queste dimenticanze apocalittiche, invece ecco che si ripropone con la Donati e Marta Balestra, senza parlare di Vittoria e Giuseppe, di cui si sapeva che se ne sarebbero andati fin dall'anno scorso, quindi poteva salutarci...invece no.

    Qualcosa si è rotto in distretto, e la colpa è di sicuro degli sceneggiatori, che partoriscono le serie senza un filo conduttore con il passato, come se quella che scrivono fosse la prima serie o una cosa a parte. E' orribile!

    Ispy

    RispondiElimina
  19. Dai però a parte la questione di luca,la serie è bella e avvincente,perciò gustiamocela :)

    RispondiElimina
  20. Sull'avvincente direi che puramente è una questione di gusti: potenzialmente lo è ma nella pratica, almeno io, non ne sono così colpita..

    RispondiElimina
  21. Vincenzo, anche per me ORA la serie è bella, interessante. Corallo che ha scoperto le intenzioni di Mara e Valentina, Leo e gli altri che aspettano il momento giusto per arrivare all'Appia Club, ecc...
    Ma ci sono quattro serate, prima. Quattro serate di niente o di cose pessime.
    Non possiamo cancellarle.
    Quelle serate hanno decretato l'abbandono di Distretto da parte di molti.
    Quelle serate peseranno -e non poco- sul giudizio finale di questa stagione.
    Davvero a te piacerebbe avere la mitologia di Distretto, con le pessime st. 10 e 11 incluse nella storia?
    Davvero saremmo contenti di vedere DdP11 come ULTIMO CAPITOLO del nostro telefilm preferito?
    Io l'ultimo capitolo me l'ero sempre immaginato in modo molto diverso...
    Guardate ad esempio ER.

    Moz-

    RispondiElimina
  22. La colpa non è solo degli sceneggiatori.Alcune scelte assurde sono state fatte più in alto.

    AnonimA

    RispondiElimina
  23. che scelte anonima??

    RispondiElimina
  24. Anonima io sinceramente non ci trovo niente di strano in questo distretto 11..bhà..

    RispondiElimina
  25. AnonimA, posso comprendere.
    Mi dispiace sinceramente, lo sai?
    Mi dispiace che tutto debba finire così.
    Io non penso che il Distretto meritava una deriva così.

    Vincenzo, perdonami, ma come fai ad accettare anche solo la storia del cellulare di Luca, Ileana, Guarinelli, Katerina, Rita e tutto il resto?
    Dai, un po' di obiettività: e te lo dice uno che AMA DdP alla follia tanto che a volte penso di non essere normale :p

    Moz-

    RispondiElimina
  26. Vincenzo, con tutto il rispetto, hai problemi di vista? Leggi le analisi di Miki e apri gli occhi, te lo dico sinceramente.

    Ispy

    RispondiElimina
  27. lo so che è difficile dimenticare la questione di luca,ma almeno provateci vi prego...guardate questo distretto 11 come se fosse una serie nuova,con nuove storie e una nuova linea gialla.

    RispondiElimina
  28. Vincenzo, te lo giuro che io sono sempre partito con tutte le migliori intenzioni, riguardo DdP11.
    Non è manco per il funerale mancato, non è solo quello.
    E' per tutto il resto.
    Io continuerò a seguire DdP, e da ieri, ad apprezzarlo non al 100% ma almeno più delle prime serate.
    Ma non possiamo certo fingere che non sia successo nulla.
    O fingiamo che sia cominciato domenica?

    Inoltre, voglio dire una cosa:
    noi sono DUE O TRE ANNI, dal forum ufficiale (da cui io, Ispy e Gius proveniamo e sul quale ci siamo conosciuti) che, assieme a tutti gli altri, mandavamo lamentele.
    Vogliamo casi A normali, vari, senza troppi inutili inciampi.
    Vogliamo una linea gialla dinamica, che sorprenda, che incuriosisca, che abbia misteri ecc.
    Non vogliamo che altri personaggi spariscano come Elena.

    Mica non l'abbiamo mai detto. Ci hanno ascoltati? Mai.
    Sembra si siano divertiti a fare proprio l'esatto contrario.
    E' giusto?
    Noi non contiamo nulla?
    Non siamo noi che teniamo in vita il Distretto?

    Moz-

    RispondiElimina
  29. ho capito,hai ragione...però io credo che questo distretto 11 merita davvero,perchè ha una bella trama ben costruita a mio avviso ed è molto intrigante.Non vedo l'ora di vedere lo scontro tra corallo e brandi :)

    RispondiElimina
  30. Guarda, se eliminiamo le inutili prime 4 serate, direi che ora la trama si fa davvero appassionante.
    Però appunto, le prime quattro serate rovinano drasticamente non solo il giudizio complessivo della stagione, ma sono una macchia indelebile per tutta la storia di distretto... e questo non mi andrà MAI giù.
    Pertanto spero in un dietrofront almeno formale.

    Cioè, sono sincero, per me Distretto finisce con Anna che va a Trieste.
    La stagione 10 e 11 le considero come vicende che succedono in un mondo parallelo, per me non sono parte della trama di Distretto, e non nego che mi piacerebbe se questa cosa fosse resa ufficiale :)

    Moz-

    RispondiElimina
  31. Gli errori purtroppo, a mio parere, sono stati tanti, troppi.
    Cambio totale di cast,
    buchi di trama (mancati saluti, cose che non tornano) tra una serie e l'altra,
    morte in modo stupido ed usata tanto per fare il colpo di scena iniziale, giusto per far partire la trama... di un personaggio storico con mancato dovuto tributo,
    mancanza di azione etc etc....
    Se volevano salvare distretto, dopo i problemi della decima serie, avrebbero dovuto (sempre a parer mio) farlo cominciando in un nuovo commissariato, con due/tre innesti del vecchio X, Barbara e Pietro ad esempio, ai quali nel primo episodio, si facevano dire due parole su cosa stavano facendo Luca, Vittoria e Giuseppe, Ugo etc... Iniziavano tutto dall'inizio con una serie nuova, nuova location, nuovo cast... e salvavano "capra e cavoli", pur con le zavorre che già distretto aveva. Invece così hanno osato troppo, hanno voluto cambiare non cambiando ma allo stesso tempo quasi "rinnegando" il passato. Purtroppo distretto, mi spiace dirlo, è bello che andato!

    RispondiElimina
  32. Per me il cast è ottimo,vi dico che per me è anche migliore delle prime serie,nel senso che questo distretto 11 è recitato molto meglio.
    Addirittura sulle pagine di distretto su facebook leggo che alcuni minacciano di non guardare piu la serie,gettando merda su di essa.Questo mi dispiace ma non lo accetto.
    Tornando a luca...allora,vi dico per l'ennesima volta che il mancato servizio funebre non è stato fatto perchè non hanno potuto avere gli storici (fidatevi è così)e quindi il funerale nei copioni non l'hanno messo proprio,gli sceneggiatori non sono tonti.Hanno provato a farlo nel modo in cui si è visto nelle prime puntate,con il ritorno di anna,ma alla stragrande maggioranza del pubblico non è piaciuto.Detto questo,spero tanto che voi dimenticate la questione di luca,godendovi a pieno queste 7 puntate rimaste :) .

    RispondiElimina
  33. Iaia, condivido tutto tranne una cosa: per me Distretto di Polizia è a Roma al Decimo Tuscolano.
    Non esiste un DdP a Parma, Palermo, Pescara, Bari, Verona, Milano, Aosta, Cagliari.
    Esiste solo a ROMA, per me.

    La scommessa di DdP11 l'hanno persa, ma non perchè nel distretto non ci possono essere cambi (anche drastici), ma perchè non hanno chiuso molte questioni del passato.
    Come si fa a credere che un fan si appassioni ai nuovi, seppur bravi, quando resta l'amaro in bocca per non aver salutato due AMICI come Vittoria e Giuseppe, entrati in casa nostra dal settembre del 2000, visti innamorarsi poco a poco, litigare, riappacificarsi, fare una figlia e poi... MANCO SAPERE COME SI CHIAMA LA NIPOTINA, manco vederli partire.
    Vi pare giusto?
    No!

    Come facciamo ad accettare i nuovi, quando Marta sembra non essere esistita; quando Elena -resa addirittura subito co-protagonista e molto amata dal pubblico- viene fatta sparire nel nulla?
    Come facciamo ad appassionarci della storia di Pietro con Alice, quando abbiamo lasciato Pietro probabile padre del figlio di Virginia (storia del tutto abbandonata)?

    Non si rendono conto che il fan vuole la continuità? Ogni anno, da qualche tempo, sembra sempre un anno zero, come un reboot, con pochi agganci e dimenticando il passato.

    Poi, aggiungiamoci che proprio non ci hanno mai dato ascolto (tradotto, non hanno mai accontentato il pubblico con le sue richieste del tutto fattibili - non pretendevamo certo il ritorno di chissà chi o la messa in scena di chissà cosa), che hanno inscenato cose paradossali (la trama della st.10, o quella delle prime quattro serate della st. 11)... e la frittata è fatta. Irreparabile.

    A voi sta bene considerare DdP10 e 11 come parte del telefilm che abbiamo tutti amato? A me per niente. Ripeto: per me le st.10 e 11 sono ambientate in un mondo parallelo, un mondo dove hanno messo in scena tutto ciò che era sbagliato fare con Distretto di Polizia.


    Moz-

    RispondiElimina
  34. Vincenzo, la questione di Luca che noi citiamo non è il funerale in sè (non si vide manco di Nina, o di Irene, se è per questo) ma proprio LA CELEBRAZIONE.
    Corone di fiori coi nomi, flashback, ricordi, rabbia, ecc ecc erano IL MINIMO SINDACALE.
    Non potevano far vedere Vittoria, Giuseppe e Antonio? Ok: nessuno dice niente, mica possono recitare i robot con le loro sembianze. Ma ci sono infiniti modi per rendere degna giustizia a Luca.
    E fare nello stesso episodio il caso giallo più ORRENDO della storia di Distretto di Polizia è stato proprio uno sfregio.

    Poi, dici di dimenticare quanto visto.
    Beh, ma ti pare giusto?
    Come faccio a ignorare assurdità del tipo
    - Guarinelli accetta che Katerina la sbatte in faccia a mezza Roma, nonostante stia con lei, la protegga, e lei è talmente cotta del suo uomo che si fa arrivare dall'Inghilterra dei profumi costosissimi. Pagati coi soldi delle scopate? Che bell'amore.
    - Ileana la tossica che, giustamente, telefona a Pulcino per la droga e subito toglie batteria e scheda al cellulare di Luca per non farsi rintracciare. Ma, guarda caso, ha tutto il tempo e la voglia, e la non paura, di usare il telefonino per farsi le foto con Katerina, come due tredicenni! Katerina poi, che era pure nascosta chissà dove! Ahaha!

    Come posso ignorare che nelle prime quattro serate abbiamo assistito a queste assurdità?

    Moz-

    RispondiElimina
  35. Ascoltami mikimoz,le cose che hai detto riguardo i fiori,flashback ecc...se accadevano tu rimanevi ancora piu deluso sai perchè?perchè in quell'istante dicevi ma perchè non ce li hanno fatti vedere gli storici per un ultimo saluto??

    RispondiElimina
  36. Vincenzo, chiamami solo Miki ;)

    Comunque, premesso che la morte di Luca, stando a quanto vediamo in tv, è stata un inutile pretesto (c'entra di striscio con la trama, non ha un vero e proprio peso, non è sentita da nessuno), e quindi, dato tutto questo, evitabilissima (ripeto: non sono contrario alle morti, ma le altre avevano un senso)...; dico che se avessero fatto più momenti celebrativi, nominato alcuni, ripreso vecchie scene, evitato quell'oscenità di caso A... ci saremmo lamentati di meno.
    Non c'è proprio stato pathos, non c'è stato il giusto peso per la morte di Luca.
    Spero abbiano riparato girando le scene finali, modificandole, magari.
    E inoltre, montare ogni tanto due flashback con Ugo (che a tutto pensa tranne che a Luca), non ci voleva chissà che laurea, penso.

    Moz-

    RispondiElimina
  37. chissà magari nelle scene finali ci faranno vedere qualcosa ;)

    RispondiElimina
  38. Almeno lo spero, nonostante io proprio non consideri DdP11 come parte della storia di Distretto.
    Ora mi godrò la storia dei milioni, di Toni, Brandi, le escort... ma sempre conscio che tutto questo cozza con il vero DdP.

    Moz-

    RispondiElimina
  39. Miki concordo su tutta la linea, il fatto di aver pensato che sarebbe stato meglio un cambio di location (io l'avrei lasciato sempre a Roma, solo cambiare commissariato) è conseguenza di tutte le zavorre che distretto si è portato dietro (Mauro, Elena...) ed alle quali non contenti ne hanno aggiunte altre (Marta, Virginia e bimbo, Vittoria e Giuseppe...). Se una serie si chiama distretto 11 deve avere un seguito con distretto 10 e via andare.... non fare come se prima non ci fosse stato niente, come se Vittoria e Giuseppe fossero degli sconosciuti o Luca che sia stato solo un Commissario (anzi semplice agente) passato al X per qualche mese!
    E Riguardo proprio all'uscita di scena di Luca è stata a dir poco pessima, e non è solo "il non funerale". Sembra quasi, che l'abbiano messa lì "giusto per"... ma veramente, meglio un trasferimento "me ne vado e non torno". Non dico un coma un rapimento... lì si che ci sarebbe stato pathos, ma magari difficile da attuare perchè Corrente, giustamente, voleva andarsene. La storia sicuramente poteva reggersi anche senza la morte di Luca, bastava un po' di fantasia in più, oppure farla ma farla meglio, con più coinvolgimento da parte del distretto, cosa che però avrei visto sempre difficoltosa visto il cambio quasi totale di cast (non ci sarebbe stato un Mauro che spaccava tutto, o un Alessandro che litigava con tutti etc etc...)
    Poi per il resto distretto 11 per me non esiste proprio!!!

    RispondiElimina
  40. Iaia a te non piace distretto 11 solo perchè il trattamento a luca è stato pessimo (dico te ma mi riferisco a tutti gli altri).penso che tutti dovreste guardare puntata dopo puntata il lavoro che fa renzi,cervi,ragno ecc...,,anche se eravate abituati ai vecchi personaggi.io credo che in questo tipo di lamentele oltre al fattaccio di luca,ci siano delle ragioni di tipo anche commerciale.
    togliendo il fattaccio di luca,la mia impressione è che distretto 11 sia ben fatto,con una trama davvero interessante.stiamo a vedere che succede quando finalmente la trama si infuocherà (domenica).

    RispondiElimina
  41. @Vincenzo: non so se il distretto 11 che vedi tu sia uguale a quello che vedo io, miki e gli altri, ma mi sembri quasi di parte quando parli della trama che è veramente pietosa. Speriamo migliori.

    Ispy

    RispondiElimina
  42. La trama non è pietosa,non sei curioso di vedere lo scontro tra brandi-corallo,le escort cosa faranno,,e soprattutto quando leo scoprirà che è stato proprio corallo ad ammazzare luca??

    RispondiElimina
  43. Si Vincenzo, sono curioso e l'ho scritto, ma il contorno non è convincente, ed è evidente, solo un cieco non se ne rende conto.
    Per quanto riguarda la linea gialla, quella è un discorso a parte, prima della linea gialla vi sono i casi di puntata, lo sviluppo dei personaggi, le sensazioni e le emozioni, le connessioni temporali e le impressioni dei telespettatori; la linea gialla è l'ultima cosa.

    Ispy

    RispondiElimina
  44. Vincenzo, la faccenda Luca è vero è la più macroscopica, quella che salta più all'occhio perchè è innegabile la sua morte è stata gestita con i piedi, invece che con i guanti bianchi. Ma ripeto, non è solo questo il problema, sono già state elencate mille volte le pecche e le zavorre che distretto ha soprattutto dalla 10 serie. Son contenta per te, che a te piaccia, per me purtroppo non è più così. L'ho sempre seguito distretto dal lontano settembre 2000, non me ne son persa una puntata (pure durante la settima serie, che fino ad ora consideravo la peggiore!), ma ora veramente non ce la faccio a seguirlo, ci sono cose scollegate tra una serie e l'altra (sparizioni in primis), è calata la suspance quel guizzo che ti faceva stare col fiato sospeso, ora sembra tutto prevedibile, ci sono personaggi a mio parere mal riusciti (per non dire inutili). Non riconosco più distretto, quel distretto che mi ha appassionato per anni. Non mi piace ed ho alzato bandiera bianca. Mi spiace dirlo dopo 11 anni ma è così. Preferisco ricordarmi le prime 10 serie, pur restando con l'amaro in bocca per il finale della 10, ma tutto sommato un po' meglio di questa 11!

    RispondiElimina
  45. Sono daccordo, quest' anno distretto fà proprio schifo.

    RispondiElimina
  46. C'è un dato di fatto: gli ascolti stanno colando a picco, significa che la gente ha rifiutato questo Distretto, che la scommessa -per come l'hanno strutturato- è stata persa.

    E secondo me non l'ha rifiutato per il cambio del cast , ma perchè non sono state chiuse degnamente le trame del cast precedente.
    Io non ho mai rimpianto Walter e Giovanna, e ho subito accettato Giulia e Paolo, perchè ai primi due scrissero la parola FINE in modo degno, conclusivo, senza sbavature.
    Non rimpiango nessuno che sia uscito di scena in modo completo, certo avrei sempre piacere nel rivedere personaggi come Roberto o Giulia, ma non significa che ce n'è bisogno a livello di trama.

    Invece, vedere la degna fine di Vittoria, Giuseppe e Luca era una necessità. Meritavano ben altro trattamento, erano da 10 anni nelle nostre case, una costante. Non li abbiamo nemmeno salutati come si deve, nessuno dei tre.
    Come posso apprezzare appieno, adesso, il resto?
    Io cerco di farlo, e lo sto anche facendo, e non vedo l'ora che arrivi domenica. Ma sono conscio del fatto che non sto guardando Distretto, ma una sua pallida imitazione.

    Moz-

    RispondiElimina
  47. Cavolo quandi commenti, gli ho letti tutti e ci ho messo un’ora intera, sono senza fiato!!!

    Io ho iniziato a guardare Distretto di polizia, nel 2009, proprio perché c’era Luca (e Anna). Non sapevo che Luca era gay, quando l’ho scoperto, sono rimasto un po’ deluso del suo personaggio, ma dopo poco tempo ho detto: “Chi cazzo se ne frega”, ho accettato Luca com’era, poi alla fine del 2009 se ne andata Anna Gori, sono rimasto molto deluso, perché volevo che Luca si fidanzava con lei. Ho sempre sperato in un suo ritorno nei panni dell’Ispettore Gori, non e proprio successo, pero non fa niente. Poi a Maggio 2011 e uscita la notizia che Luca moriva, e crollato un mondo intero su di me, io per settimane sono stato male, per me Luca era il migliore personaggio di Distretto (e migliore commissario), poi e uscita la notizia del trasferimento, ho pensato che gli sceneggiatori ci avevano ripensato e invece alla fine e morto sull’serio, io ho una rabbia di vendetta su questi schifosi sceneggiatori che nemmeno vi immaginate.

    Passiamo alla linea gialla: La linea gialla e ben fatta, solo che per me va troppo per le lunghe, cioè sono passati 12 episodi e Brandi a chi sta dando la caccia? A delle puttane! Nemmeno sa che Corallo e in Italia, per lui il caso Corallo Germania e un caso archiviato!

    Sui casi di puntata: Meglio non commentare una noia assolutamente mortale!!! Non ci capisco quasi sempre un cazzo, troppi nomi!

    Sulla morte di Luca Benvenuto: Uno schifo! Come si può trattare la morte di un personaggio come Luca cosi di merda? Ugo che lo conosce da 11 anni, sembravano fratelli! Altro che fratelli, a guardarlo mi sembra quasi che Ugo e il responsabile della morte di Luca. E contento, non ci pensa proprio a Luca, si gode la sua vita. Nell’episodio quando e stato trovato il cadavere di Luca piangeva come un pazzo e, invece ora ride e scherza come se Luca non sia morto!

    @Miki: Io avevo l’idea di scrivere, anzi ho già iniziato, a scrivere Distretto 13, perche non la scriviamo insieme, ho sentito che sei bravo nel scrivere le storie inventate!?

    RispondiElimina
  48. Nel 2011 rimanere deluso per un personaggio gay è grave...comunque posso dire che hai iniziato tardi a seguire distretto, praticamente ti sei perso il 90% di Distretto e soprattutto ti sei perso il meglio, hai visto solo la punta dell'iceberg.

    D'accordo su quello che dici per quello che riguarda il trattamento per Luca.

    Per quanto riguarda distretto 13: Miki già sta lavorando su questa cosa, ma non sul 13, sarà lui a dirti tutto se lo riterrà opportuno, io ho già visionato il soggetto. Comunque Miki non è bravo a scrivere storie inventate, è bravo a scrivere tutto, sarebbe lo sceneggiatore ideale per Distretto.

    Ispy

    RispondiElimina
  49. Sì, infatti, l’ho iniziato a seguire tardi, come dici tu Ispy, questa estate mi sono visto qualche episodio (replica) delle stagioni 1, 2 e 3, su Rete 4, ma alle 12.50 e un orario di me… per qui ho potuto vedere solo 1 episodio a settimana (solo il sabato), e non ci capivo mai un tubo della linea gialla, perche se su 26 episodi te ne vedi solamente 4(/5) non ci capisci molto, comunque gli ho trovati bellissimi l’episodi e li si che c’era tanta azione, inseguimenti e soprattutto rimanevi col fiato sospeso a fine episodio.

    Sarebbe un piacere se Miky ha voglia di fare qualcosa insieme, io non ho molto tempo, perche vado a scuola, quasi ogni giorno tutta la giornata.

    RispondiElimina
  50. Io praticamente ho già scritto tutto, trama, casi a e b e storie personali incluse, ma è ovviamente una cosa così, per scherzo, un "come mi piacerebbe che fosse", ma non è riferito al 13 (perchè 13, poi? manca ancora il 12!^^) ma un remake della st. 10
    Ovviamente il come e quando lo metto in bella copia non dipenderà da me ma dal tempo e dalla voglia che ho: per queste cose sono molto inaffidabile ;)

    Ahahaa che poi, parlarne mi fa strano, perè è una cosa assolutamnte scherzosa e... mia!^^

    Moz-

    RispondiElimina
  51. @Miki: Perché il 13, perche per la 12 non c’era abbastanza tempo, dato (sempre che si fa) che tra qualche mese iniziano le riprese, già. Io avevo iniziato tempo fa a scrivere questa stagione 13, e una cosa molto complicata, pero appunto penso che ne vale la pena, se poi non viene accettate, che ti devo dire? Che se ne vanno all’inferno, hahahaha!

    RispondiElimina
  52. Toni, ma credi veramente che tu possa scrivere una stagione, inviarla a Valsecchi e che questo la possa apprezzare tanto da farne la sceneggiatura della tredicesima serie?
    Bè, i sogni son belli perchè irreali, ma che ti credi che Miki stia scrivendo la dodicesima stagione per inviarla alla produzione, lui la sta scrivendo per sognare un pò, per poi pubblicarla qui come smacco agli sceneggiatori e alla produzione, della serie: ecco come si fa, non ci voleva tanto, ma solo passione.

    Ispy

    RispondiElimina
  53. Nemmeno per smacco, solo per passione.

    :)

    Moz-

    RispondiElimina
  54. Ispy, lo so che Valsecchi non lo accetterebbe mai, solamente perché e un perfetto idiota. Comunque se la scrivo, anch’io la scrivo per passare un po’ il mio tempo libero, anche se dubito che ne abbia poco per scrivere una stagione da 26 episodi. Pensavo una volta finita, si potrebbe fare la prova a inviarla a lui, lo so che non la accetta, ma forse se la mette da parte per un lontano Distretto di polizia.
    Comunque non e una cosa tanto strana, ad esempio per L’ispettore Coliandro stanno a fare questa cosa, se i fan vogliono un'altra stagione (dato che non ci sono più storie da raccontare), devono scriverla loro e poi mandarla alla redazione.
    Io conosco una serie (tedesca) e loro hanno anche questo sistema, se vuoi puoi scrivere un intero episodio e loro provano a convertire l’idea del fan, ma io non lo faccio, perché so che gli sceneggiatori sono bravi, pero e chiaro, qui mica parliamo della produzione di Distretto, e tutta un'altra cosa.

    RispondiElimina
  55. Toni una cosa, evitiamo di offendere gente che ha ideato e lavorato a Distretto, pure se DdP11 magari è molto meno bello degli altri ;)
    Conosco la (bellissima) iniziativa di Coliandro, sarebbe stupendo avere una cosa del genere con Distretto.
    Coliandro l'ho sempre seguito ma lo sento molto meno "mio" di Distretto, di cui posso affermare senza essere smentito di conoscerne ormai quasi tutti i meccanismi narrativi ;)
    Se l'avessero fatto con Distretto, avrei passato mesi e mesi a scrivere sceneggiature :p
    Ma torniamo sul pianeta Terra: inutile parlare dei prossimi DDP, visto che dall'andazzo rischiamo di chiudere così.

    Moz-

    RispondiElimina
  56. Si ok, scusami, pero ideare un prodotto e una cosa e portarlo avanti per anni (diversi anni e anche secoli) e un’altra cosa! :-) Io dico: Se questo prodotto ha non più di 2 milioni di telespettatori (in Distretto 3, come avete già anche citato voi, 10 milioni di telespettatori), c’e qualcosa che non va. Non m’interessa dov’e il punto di morte, se a Valsecchi, se al Regista, se agli sceneggiatori o se ai telespettatori, ma se non risolvono IN FRETTA, temo che Mediaset toglie Distretto dal programma serale il prima possibile! Mediaset vuole il più ascolti possibile, perche se non e cosi, gli ascolti sono alla concorrenza e se gli ascolti vanno alla concorrenza, Mediaset perde in profitto.
    Su Coliandro: Non l’ho mai seguito, anzi, l’ho iniziato a seguire Mercoledì scorso, che l’hanno messo in replica su Raidue e devo dire sono rimasto a bocca aperta: Fatto benissimo, uno dei migliori prodotti della televisione italiana, con attori grandiosi: Giampaolo Morelli, Enrico Silvestrin (il mitico Alessandro Berti in Distretto) e non vedo l’ora di rivederlo prossimo Mercoledì, perche mi piace un mondo questo prodotto (1 episodio ho visto e mi ci sono affezionato). Invece l’undicesima stagione di Distretto e fatta malissimo, non come promesso da tutti, io non me lo vedo perche ci sono affezionato, non più (dalla 11 non più), me lo vedo per passare il tempo, ormai!

    RispondiElimina
  57. Su Coliandro sono d'accordo: è un prodotto di alta qualità ed è appassionantissimo.
    Non sono Silvestrin, lo stesso Morelli è stato in Distretto nel ruolo del carabiniere Davide Rea^^
    E le musiche? Firmate dai nostri Pivio e Aldo DeScalzi!
    Su Distretto, è chiaro che giunto all'anno 11 non può fare 10 milioni, considerando che quest'anno chi va bene ne fa 4.500; se si assestava sui 3.300 penso andasse anche bene, ma martedì c'è stato il tracollo totale, ed è stato battuto da un filmetto in replica.
    E' grave.
    E forse, è ciò che è giusto: hanno talmente tirato la corda, non ci hanno mai ascoltati, hanno fatto sempre il contrario di ciò chiedevamo, hanno rifatto gli errori già commessi...
    ...alla fine tutto questo si paga.
    Ed è giusto, ripeto.

    Moz-

    RispondiElimina
  58. Un fan cerca le ragioni del calo degli ascolti nel fatto che non lo hanno mai ascoltato o nelle storie scritte male,e forse c'è anche quella ragione,ma il motivo principale per cui la gente ha lasciato distretto è che non vede più gli attori che conosceva.L'attaccamento ai personaggi è fortissimo e se Simone Corrente fosse rimasto o se fossero tornati Giorgio Tirabassi o Ricky Memphis,sono sicura che il pubblicosarebbe stato molto di più,anche con storie schifose.
    La partecipazione del pubblico è un esperimento che è molto difficile da organizzare perchè ci sarebbero migliaia e migliaia di storie da leggere e analizzare e poi da trasformare in sceneggiature.L'esperimento di Coliandro riguarda un solo soggetto per il cinema, scritto su un paio di pagine,che poi nel giro di mesi verrà modificato e diventerà una sceneggiatura.Per la televisione una cosa del genere è molto più difficile perchè i tempi sono molto più stretti e le sceneggiature da scrivere nel caso di distretto sono 26,legate dalla linea gialla.

    AnonimA

    RispondiElimina
  59. AnonimA, però converrai con me che gran parte del "fallimento" di questa scommessa con DdP11 deriva non dal cambio del cast, ma dal fatto che:
    - Marta è sparita nel nulla;
    - Giuseppe e Vittoria liquidati con una battuta;
    - Luca trattato come l'ultimo dei personaggi;
    - Virginia sparita con la trama aperta;
    - Pietro che aveva una trama aperta e non ne parla.

    Io credo che se con DdP ci avessero:
    - fatto salutare degnamente Vittoria e Giuseppe (magari con la nascita della nipote che, ripeto, è in attesa di venire al mondo DALLA FINE DI DDP9);
    - fatto salutare Marta;
    - fatto vedere che fine faceva Virginia col bambino forse di Pietro...

    ...penso che tutto questo non sarebbe successo!
    Almeno, non in questa portata.
    Perchè, ripeto, in DdP3 abbiamo visto arrivare Giulia e Paolo e nessuno ha avuto da dire nulla sulla mancanza di Giovanna e Walter...
    ...insomma, secondo me, i personaggi non sono stati sostituiti bene, perchè al distretto aleggiano ancora i fantasmi di cose incompiute. Per me DdP potrebbe proseguire all'infinito, con svariati cambi del cast, ma permettimi di dire che PRETENDO di vedere la conclusione delle storie di Vittoria e Giuseppe, vederli diventare nonni e vederli partire, dopo che mi hanno tenuto compagnia per oltre 10 anni. Non trovi?^^

    Moz-

    RispondiElimina
  60. Il fallimento che poi in realtà non è proprio fallimento è perchè è cambiato il cast. I fan possono lamentarsi delle cose che dici tu ma allo spettatore che non è fan non interessa niente tranne i personaggi che conosce e questo è vero per distretto e per tante altre serie.e' molto triste che il pubblico pensi solo a quelle cose ma gli ascolti sono chiari.Se tornasse Memphis distretto raddoppierebbe gli ascolti anche se non avrebbe senso la storia.
    Tanto tante cose assurde sono successe in distretto e non sono state spiegate ma la gente ha continuato a vederlo.il calo degli ascolti era previsto perchè succede da ogni anno da distretto 6 in poi.
    ora deciderà la rete e se per loro va bene una serie che fa 2 milioni di spettatori allora distretto 12 ci sarà,con un budget ancora ridotto e non si sa con quali attori,altrimenti chiuderà.

    AnonimA

    RispondiElimina
  61. Però nemmeno il ritorno di Claudia, nei panni dell'amata Giulia, ha risolto chissà cosa.
    E Ris Roma è andato bene (più nel 2 che nell'1) con cast composto solo da due attori della passata serie (nel secondo capitolo poi, in sostanza, solo Troiano).
    Quindi bisogna analizzare bene la questione... non è, per me, per chi manca... ma è perchè chi manca è ancora un fantasma che aleggia lì con storie irrisolte, aperte o parzialmente chiuse.
    Se non si chiude BENE col passato come si può apprezzare il futuro?
    Distretto tecnicamente potrebbe durare cento stagioni, con cambi continui del cast (come successo dalla st.2 in poi), ma secondo me gli errori sono stati fatti- in questo senso- già dallo scorso anno, quando non hanno riconfermato la squadra che finalmente e a fatica si era assestata dopo la st.6, ma hanno inserito 4 innesti (di cui uno ora anche sparito: mah) che forse erano troppi.

    Io credo che sia mancato proprio un lavoro all'origine, in DdP11.
    Stabilire le priorità narrative, supervisionare i copioni (andiamo: davvero pensavano che ci saremmo bevuti la storia che sta dietro al cellulare di Luca?), dare il giusto peso alle faccende, chiudere bene i conti col passato, e creare un equilibrio tra caso A e linea gialla (cioè: se la linea gialla, come finora sta succedendo, è abbastanza statica e di preparazione, il caso di puntata NON può essere una sfilata di interrogatori, ma DEVE essere d'azione, di suspance e pericoloso anche per i poliziotti stessi!).

    Secondo me mancano proprio tante cose.

    Moz-

    RispondiElimina
  62. Dietro distretto ci sono tante persone che lavorano sulle sceneggiature ed è un lavoro che dura quanto le riprese,quasi un anno.Il ritorno di Claudia Pandolfi non ha portato ad effetti incredibili sugli ascolti e chi fa la serie lo sapeva benissimo che non avrebbe raddoppiato i telespettatori,e infatti ho parlato solo di memphis,che da sempre è un personaggio legato a distretto e basta anche se ora per fortuna riesce a fare anche altre cose.in realtà i dati dicono che la gente guarda meno televisione,guarda meno fiction lunghe,e che si è stufata di cose che sono in televisione da tantissimi anni.
    Le storie dei personaggi non chiuse interessanto te e pochi altri,allo spettatore medio interessano molto poco,anche se è molto triste pensare così ti posso dire che ci sono dei dati in possesso della rete che lo dicono chiaramente.Distretto ormai non è più una fiction su cui investono perchè c'è mancanza di interesse da parte del pubblico e anche della rete ed è così da tanto tempo.Ogni anno si decide se fare oppure no una nuova serie a meno di un mese dalle riprese,perchè tanto la gente la guarda uguale senza che sia necessario scrivere cose davvero belle o investire un po' di soldi,e se la gente che la guarda diventa davvero poca non fa niente perchè si chiude e si fa qualcoa altro

    AnonimA

    RispondiElimina
  63. E scusa AnonimA, secondo te non è proprio per quello che dici che DdP non è più la fiction di qualtà che era un tempo?
    Se pensano che il format sia usurato e non possa andare avanti, perchè non chiuderlo degnamente?
    Perchè non fare un capitolo finale?
    Non mi sembra che la Taodue non abbia altre cose di interesse (vedi SAM) e non ne avrà delle altre (io spero ne Il tredicesimo apostolo, mi attira molto).
    Il discorso che fai può essere corretto a livello di marketing, ma non umano. E comunque un tempo ci stavano molto più attenti a queste cose.
    Poi, mi chiedo, possibile che non si riesca ad accontentare entrambi i punti? Ok togliere Marta, ma magari dire dov'è si poteva fare, no?
    Virginia e Pietro, idem.
    Che le scrivono a fare le storie private dei personaggi, se poi non le sviluppano?
    Questo dico!

    A questo punto spero sempre di più in una conclusione degna.

    Moz-

    RispondiElimina
  64. Allora AnonimA, Miki è molto ovattato nell'esporsi, si contiene molto, ma io non sono affatto così. Avete fatto uno schifo, lasciatemelo dire, se poi la parola schifo è troppo, aggiungo: nauseabondo, laido, lercio, ributtante, scegli tu quello meno diretto.

    Ho capito che voi lavorate per il pubblico passivo, ovvero per quelli che si accontentano di vedere le solite faccie, poi che queste faccie ammazzano e mangiano bambini non fa nulla, l'importante è che ci stanno, mentre invece ve ne sbattete completamente le gonadi del telespettatore attento, per quello che analizza, pondera, scruta e riguarda, ovvero, il telespettatore ESPERTO che da undici anni segue la serie.

    Distretto quest'anno non è un fallimento, è un disastro pietoso VOLUTO DA VOI! Avete scritto delle sceneggiature quali un bambino di 10 anni avrebbe avuto più fantasia e nerbo nello scriverle, e se permetti, il giudizio lo dobbiamo dare noi che stiamo vedendo un naufragio del prodotto che fa rabbrividire.
    Perchè? Le motivazioni le ha esposte Miki seimila volte, non serve riscriverle, io allora mi chiedo, se voi veramente lavorate perchè dovete farlo, oppure per passione. Vi siete mai riuniti dicendo: "dunque ragazzi, non possiamo omettere questo fatto perché si crea un buco nella trama, è impensabile non parlare di Elena, è impensabile chiudere la questione Vittoria e Giuseppe in questo modo!" L'avete mai fatto, l'avete mai pensato, oppure ogni sceneggiatore a casa scriveva le sue storielle, poi vi incontravate, fondevate tutto, ed ecco che nasce ddp10-11? Ma voi l'avete mai visto distretto? Ne dubito fortemente!

    Questo non va bene, perché cazzo, se distretto non volete farlo più, non fatelo, andate a dormire, scrivete elisa di rivombrosa, vivere, ste cazzate qui, non rovinate una serie che ci ha fatto crescere, che ci ha accompagnati per 9 anni (gli ultimi due non li conto), e ora ci state sputando sopra!!! Sono arrabbiato e posso sembrare anche scostumato sai perchè? Perché mi dispiace, mi dispiace tantissimo, una serie di punta, una serie scritta benissimo, partita alla grande, si sta riducendo alla vergogna!!!

    Io distretto quest'anno lo finisco a vedere, a meno che non chiude prima per gli ascolti, se per caso l'idea di scrivere la dodicesima stagione andrà in porto, e secondo me sarà un suicidio assistito, e dovessi leggere i nomi degli stessi sceneggiatori, non lo vedo a priori.
    Mi dispiace veramente, ma tanto.

    Ispy

    RispondiElimina
  65. per chiuderlo degnamente dovrebbero investire molti più soldi di quelli che vogliono investire.Quando chiuderà chiuderà in silenzio e il pubblico lo saprà perchè non andrà in onda e i fan lo sapranno prima perchè a gennaio non cominceranno le riprese.
    La Taodue ha almeno tre fiction su cui punta molto l'anno prossimo.
    Non sviluppano le storie dei personaggi perchè non sanno se l'anno dopo ci sarà ancora la serie o se ci saranno ancora i personaggi,e le cose che chiedi tu sono logiche ma non ci pensano proprio.

    AnonimA

    RispondiElimina
  66. Bhe, il non pensarci proprio è, a mio avviso, MOLTO GRAVE. Significa che molti non lavorano per passione e non credono più nel progetto iniziale, ma scrivono le due cazzatelle da mandare in onda volta per volta.
    E la qualità scende.
    Cosa che sta succedendo già con SAM (non è logico che in Sam 3 rispunta LA LISTA e non viene citato nulla di Sam 1!).
    Secondo me invece è necessario non chiudere in silenzio, investire per l'ultima volta, in modo super, e poi finire.
    Perchè così è troppo triste, e a sto punto anche altri prodotti Taodue faranno tutti la stessa fine: che senso avrà cominciare a seguirli??

    Moz-

    RispondiElimina
  67. Ispy non scrivo le sceneggiature quindi i tuoi insulti non mi danno fastidio.capisco la rabbia dei fans ma scrivo quello che so e che vedo,e molte fiction non vengono fatte per essere buone ma solo per occupare le ore delle serate.Chi lavora lavora perchè deve lavorare e perchè se è fortunato gli piace il suo lavoro,a me piace molto come alla maggioranza.
    se vuoi accusare qualcuno,accusa mediaset e la rai che hanno creato questo sistema di gara per gli ascolti dove le fiction esistono solo per rubare spettatori alle altre reti.Distretto è stata una serie bellissima per i primi anni,è calata e continua a farlo,e ritornare alla serie che era 10 anni fa' non è possibile.

    AnonimA

    RispondiElimina
  68. il problema non è della Taodue,il problema è delle reti.le stesse produzioni che fanno programmi e fiction di qualità alta poi fanno anche schifezze
    su alcune fiction si investe tanto,su altre niente.e con meno spettatori che guardano la televisione,ci sono meno soldi da spendere per tutti,e la qualità scende perchè mentre prima con 100 soldi dovevi fare 50 fiction,oggi ti danno 50 e devi fare 80.

    AnonimA

    RispondiElimina
  69. Grazie AnonimA, hai risposto alle mie domande, grazie.

    Ispy

    RispondiElimina
  70. AnonimA, conosco il sistema odierno, ma appunto... non mi sembra giusto che si finisca così, con questa deriva a tratti becera ed atroce.
    Distretto era la fiction che TUTTI volevano fare, ricordi? Intervista a tizio: "mi piacerebbe fare qualcosa di qualità, tipo Distretto", ora col cazzo che dicono questo!
    So che mantenere la qualità alta è impossibile, specie coi budget ridotti, ma fino alla st.9 l'hanno fatto, bene o male.
    Perchè invece nella 10 hanno scritto delle enormità che contraddicevano e non spiegavano le cose della st.4? Ci voleva tanto a fare più attenzione nella scrittura??
    Perchè nella 11 hanno scritto quelle prime quattro serate, dove abbiamo capito che a un commissario va bene se la sua donna si fa scopare da mezza città, basta che poi lei gli regala i profumi costosi? Ti pare logico?
    Cioè, l'editor non si accorge di quali assurdità illogiche sono state scritte?

    Moz-

    RispondiElimina
  71. Alberto Ferrari ha scritto su facebook questo e credo ci azzecchi molto:

    Gli ascolti sono bassi purtroppo su tutta la linea e soprattutto sono calati rispetto all'anno scorso sia per quanto riguarda la Rai sia sul nostro versante. Quella di ieri è stata una giornata particolare Ballarò ha fatto quasi il 23 per cento. Sky ha conquistato una quota di mercato considerevole. E noi che siamo all'undicesima stagione ne risentiamo in maniera maggiore. Le curve d'ascolto ci dicono che la gente non arriva dall'inizio a vedere Distretto, e non abbandona durante. dobbiamo tenere duro e non mollare.

    Le vostre sono tutte osservazioni pertinenti e in alcuni casi acute. Oltre a queste, forse, c'è da analizzare come sia mutato il modo di usufruire del mezzo televisivo . Non siamo più spettatori passivi, cerchiamo di vedere i nostri prodotti preferiti utilizzando anche la rete, gli ascolti calano, tutto muta. Noi, che siamo gli esecutori di ciò che scrivono gli sceneggiatori e decidono i produttori, lavoriamo sempre al massimo per noi stessi innanzitutto e poi per il pubblico al quale ci rivolgiamo.

    RispondiElimina
  72. Va male sul versante rai? La rai con don matteo fa 7,5 milioni e 25 % di share, e le altre fiction vanno bene.

    Distretto ha perso molto, c'è poco da aggiungere, ma fin quando sono 3,5 di milioni ci si può anche accontenare, ma 2,5 no!

    Gli ascolti mutano, è vero, ma i prodotti di qualità non affondando. Ho detto tutto.

    Ispy

    RispondiElimina
  73. Secondo me gli ascolti sono anche scesi per il (non) ritorno di Ricky Memphis. Vi ricordate quante voci c’erano all’inizio del 2011 sul ritorno di Mauro Belli in Distretto 11, aveva tutto pubblicato l’agenzia di stampa Asca, vi ricordate? E invece poi, tutto smentito dallo stesso attore, chiaro il pubblico stava con la tensione, allegria per il ritorno di Mauro e poi viene tutto smentito, ma io dico: Cazzo, come minchia vi permettete di pubblicare notizie non certe? Io mi sono sentito preso per il culo e molta altra gente anche e per questo forse che ha mollato Distretto.
    Come ha già detto Mikimoz, hanno buttato (nella spazzatura) molti attori di Distretto 10 e hanno introdotto nuovi attori in Distretto 11.
    - Giuseppe e Vittoria nessun saluto, dopo 10 anni, grande sbaglio;
    - La morte di Luca, trattata come la morte di un criminale;
    - Virginia sparita nel nulla (--> Non si poteva dire che era morta in un incidente stradale in macchina?)

    RispondiElimina
  74. Toni, riesci a evitare le parolacce per favore?Il ritorno di Memphis è stato annunciato e smentito da quando ha lasciato distretto e non è una novità e chi ha agenzie di stampa o siti internet può scrivere quello che gli pare su quello che ha sentito dire,a volte inventa le notizie e a volte trova cose vecchie che poi diventano nuove.GLi attori non sono stati buttati nella spazzatura,sono andati via perchè lo volevano loro,
    Ispy,la rai ha degli ascolti migliori di mediaset sulle fiction quest anno ma gli ascolti sono calati in generale e la lunga serialità come distretto ne risente sicuramente di più di altre cose anche se non mancano serie più nuove che stanno andando male.

    AnonimA

    RispondiElimina
  75. @AnonimA: Don Matteo si trova all'ottava stagione, eppure fa come Distretto ai tempi di distretto 4!
    Se gli attori se ne vogliono andare l'anno dopo, è meglio che non entrano per nulla, almeno non vogliono firmare un contratto di 3 anni? Cosa significa andarsene un anno dopo, il telespettatore così neanche si abitua al personaggio! Poi, qualora se ne vadano, dite il perché!!!! No che scompaiono nel nulla.

    @Toni: Non hai tutti i torti, la gente è stata abituata per grandi promesse non mantenute. A fine 2010 lo stesso Valsecchi e Memphis dissero che si stava valutando il ritorno di Belli, poi però Memphis ha firmato per TPPA3...le voci erano verissime, abbiamo diverse fonti.



    Ispy

    RispondiElimina
  76. Ho letto gli ultimi commenti e le spiegazioni di AnonimA,e quello che non va giù è proprio la mancanza di cura che c'è nelle sceneggiature, perchè si dà per scontato che c'è sempre qualcuno che lo guarda...
    Ebbene io ho smesso di vederlo proprio per la mancanza di cura, per le incongruenze che si sono accatastate sugli ultimi anni aggiunte al fatto che del distretto originario non c'era più nessuno e con un sacco di storie inconcluse, perchè, come diceva miki più su, bisogna chiudere bene il passato per accettare il nuovo, neanche io ho mai rimpianto e rivoluto la Scalise e Manrico... Insomma, tutto alla fine fa brodo, e mi spiace. Ho sempre reputato distretto una buona fiction, mi ha tenuto col fiato sospeso attaccata alla tv per anni, ma è innegabile, dalla 10 la qualità è scesa e tanto. Questo fatto di prendere gli spettatori come "branco di caproni" (scusate la similitudine ma non me ne viene altra) che si beve tutto... bhè non mi va giù! Non mi va giù questo sistema innescato dalle reti ed avallato dalle case di produzione, che invece di far finire in gloria un prodotto lo spremono fino all'inverosimile, il più delle volte affossandolo (come sta succedendo per distretto). Bhè, tutto questo mi fa dire solo una cosa... CHE TRISTEZZA!!!!

    RispondiElimina
  77. @AnonimA: Beh se ti scandalizzi per la parola „Cazzo“ non ci posso fare niente, ma la senti dappertutto ai tempi di oggi, a casa, a scuola, al lavoro e anche per strada e anche i bambini inferiori ai 10 anni la usano. Oggi non e più una parola “volgare” come 20 anni fa ma una parola per soddisfare l’esigenze giornaliere.

    @Ispy: E solo che mi va sui nervi, se una notizia viene resa pubblica, deve avere anche un obbiettivo logicamente realizzabile, se no, non si da la notizia pubblica. Posso capirlo, che un anno può succedere che si da ai fan una notizia bufala, ma non che questa buffonata e da 4 anni che va avanti cosi.

    @iaia: Le sceneggiature in Distretto non sono fatte con l’obbiettivo chiaro, ma con l’obbiettivo confuso ed e questo il problema. Ognuno scrive la sua fottuta sceneggiatura dell’episodio ed e finito il lavoro, ma non e che si chiedono alla fine: Sara una buona sceneggiatura, una buona storia, ci sono buoni personaggi in questa sceneggiatura? No, non se lo chiedono mai! Come ho già scritto in vecchi commenti, mi piace molto citare, sempre dinuovo, che non lo seguo più per passione Distretto, ma perché non ho nulla da fare la Domenica sera, però, se io accendo o no, non fa nessun influsso sugli ascolti e sullo share, poiché non abito in Italia!

    RispondiElimina
  78. ciao ho appena finito di rivedermi DDP1 giusto per ricordarmi il perchè mi sia tanto appassionato a questa serie e ora l'ho capito. C'erano intrecci, inseguimenti, sparatorie, le storie di tutti i giorni e le vite private di ogni personaggio. Gli attori erano indubbiamente di più ma con un carisma e una passione diversa, e nessuno faceva il pagliaccio come fanno fare a Brenta o a Otello, non degna di un poliziotto. Io continuerò a guardare DDP11, giusto per capire come faranno a incolpare Corallo della morte di Luca visto che l'unica cosa che lo lega a lui è la sua pistola. Però visto il personaggio scaltro, dubito che sparerà a Brandi con quella e poi potrebbe sempre dire che l'ha trovata. Vedremo!!! anche se è meglio non farsi illusioni sulla puntata "avvincente" di stasera con Corallo e Leo perchè visto il promo potremmo rimanerne delusi. Chissà. A stasera.

    PS. Qualcuno mi sa dire dove posso trovare le altre serie di DDP mi piacerebbe rivedermele tutte ma in streaming non ci sono. grazie

    RispondiElimina
  79. @Toni: è proprio questo il punto, le sceneggiature non reggono, sono confuse, messe assieme con lo sputo perchè dopo 11 anni non ci sono idee, perchè mancano i soldi, perchè distretto si fa tanto per... e deve però durare 26 episodi e qualcosa bisogna pur inventarsi. Fa niente se le cose non quadrano, se si fa confusione, se vengono distrutte serie precedenti, personaggi storici etc, etc... Bisogna fare distretto e deve durare 13 serate, quello che esce esce.
    Anonimo ha giustamente appena ricordato che ci si è innamorati della serie perchè c'era azione, suspence, perchè c'erano le storie di tutti i giorni e quelle dei personaggi ben si incastravano nella storia principale. Vi sono stati addii, e sono stati accettati perchè verosimili, ci sono state morti a sorpresa che hanno sconvolto, ma sono state accettate perchè si inserivano bene nella storia e facevano parte integrante di questa, e se da Paolo in poi le morti sono state un po' prevedibili (perchè si sapeva che l'attore lasciava) comunque restavano ben sviluppate, fino a quella di Luca, il disatro più totale, quando, visto il peso del personaggio, avrebbe dovuto essere al pari di quella di Mauro. Ora appunto non c'è più niente di quello che caratterizzava e che mi ha fatto amare distretto, addirittura alla suspence sembra essersi inserita la prevedibilità. E che non mi si venga a dire che c'è adrenalina o che Brenta è un personaggio comico come lo erano Giuseppe o Antonio perchè il pargone non sta in piedi... A certi nuovi personaggi vien da chiedersi come hanno fatto ad entrare in polizia! Prima era tutto più vero, ora sembra tutto molto forzato.
    Non guardo più distretto perchè non ho più voglia di essere presa per i fondelli, con queste sceneggiature campate in aria, ho anche risolo il problema di cosa vedere la domenica... TTPA dove paradossalmente c'è più distretto che a distretto.

    RispondiElimina
  80. @Anonimo(A): L’unica via per guardarsi Distretto gratuitamente era il streaming (che dopo 72 minuti si stacca e in più se hai la connessione lenta, c’e il Buffering, che da fastidio). La seconda possibilità e comprarti i DVD delle stagioni di Distretto di polizia, l’ho visti qualche mese fa, ma molto cari, mi sembra che 10 stagioni costavano sui 150-200 €.

    I titoli della prossima puntata (l’ottava) di Domenica, 20 novembre, mi sembrano molto intriganti, e forse anche pieni d’azione (ma presumo che mi sbaglio). Il titolo “Il sangue di Luca” mi fa pensare, che trovano dov’e stato ammazzato Benvenuto, cioè le caldaie e sul titolo “La cattiva strada” non posso dire molto poiché non so se e rivolto al caso di puntata o alla linea gialla.

    RispondiElimina
  81. provo a dire la mia:

    secondo me gli attori non sono male, otello, anita, valentina secondo me non sono per niente male, mi sembra un passo in avanti ad esempio rispetto alla serie 10. il vero problema è la mancanza assoluta di pathos: indagini lunghe e complicatissime, tutte fatte a tavolino e con pochissima azione, una storia filo rosso che per ora ha emozionato pochissimo (per non dire nulla). si assiste ad una cosa già fatta e finita, manca la possibilità di immedesimazione da parte dell'ascoltatore, che in un poliziesco è vitale. dunque il problema mi sembra proprio sia qui, non negli attori, verso i quali alla fine ci si affeziona comunque (Pietro ha tutte le carte in regola per essere uno dei pilastri di distretto, non credo di dire una eresia). spero ci sia l'occasione di una serie 12 che tenga conto di questa cosa. sulla morte di luca vale lo stesso discorso: uno dei 2 personaggi importanti ad aver effettuato non da comprimario tutte le serie meritava una fine diversa, magari che non portasse via troppo tempo, ma una fine diversa.

    RispondiElimina
  82. Io, dalla morte di Luca, ho smesso di guardare Distretto...Non riesco a vedere una serie che, proprio come il Titanic, si inabissa ogni settimana sempre di più, dopo aver sbattuto contro l'iceberg morte di Luca Benvenuto.E' stata la situazione peggio gestita di tutto Distretto. Ho completamente perso la voglia: senza Luca non c'è Distretto, a maggior ragione dopo una morte del genere. Mi dispiace per i bassissimi ascolti, però devono davvero iniziare a lavorare meglio. Forse era meglio fermarsi due anni fa, sulla cresta dell'onda. Credo infatti che insistere troppo su una serie la porti lentamente alla rovina, soprattutto se cambiano gli sceneggiatori che non conoscono, così, la storia dall'inizio. Fermandosi alla 9, Distretto sarebbe rimasto nella "gloria"...

    RispondiElimina
  83. AVVISO IMPORTANTE: La redazione prega gli utenti che scrivono in ANONIMO nei commenti, di firmarsi con nomi reali o fittizi, purché vi distinguiate tra di voi. Grazie.

    La Redazione.

    RispondiElimina
  84. Concordo con gli ultimi commenti:
    manca il pathos, anche la linea gialla per ora è assolutamente telefonata, non è successo NIENTE che abbia cambiato le carte in tavola, niente che appassioni davvero e che lasci stupìti.
    Cioè, intendo, per restare stupìti ci voglio cose come "Valentina si scopre essere una poliziotta" e storie del genere, cose che non ti aspetti.
    Invece, seppur intrigante (ma piatta), la trama è moscia.
    Moscia di suo perchè la linea gialla riguarda, per ora, un'indagine complessa con zero azione, ma è moscio il tutto anche e soprattutto perchè i casi di puntata sono statici, con zero azione anche questi, e al 99% riguardano delitti e una sfilza di gente da ascoltare per arrivare alla verità.
    Ma dove sono finiti gli spacci di droga, i furti, le rapine, i pazzi, gli ostaggi, i maniaci, gli inseguimenti, il pericolo?
    No, questo non può essere Distretto di Polizia, non così: si deve cambiare. DIETROFRONT.

    Moz-

    RispondiElimina
  85. Ormai però anche l'11 stagione è andata...io mi chiedo: non è meglio forse chiuderla qui la faccenda? Tanto gli sceneggiatori non ascoltano noi fan, fanno di testa loro e sono già due stagioni dove i risultati sono bassi. Per me, andando avanti sarà sempre un calare, a meno che non si cambino gli sceneggiatori e l'impostazione del lavoro: cosa troppo rivolzionaria per una serie longeva e arroccata nei suoi punti fissi...

    RispondiElimina
  86. Bice, io credo che a sto punto non si possa pensare a una 12sima stagione... non so.
    Quindi magari sarebbe più corretto se più in là, una volta contattati tutti, si chiudesse degnamente la parabola con tutti gli attori del passato... una sorta di summa, magari eliminando DdP10 e 11 dalla mitologia DdP.

    Moz-

    RispondiElimina
  87. Sono pienamente d'accordo con te. Speriamo che ci sia un finale degno dei vecchi tempi con gli storici. Altrimenti questa serie (una delle più belle, se non la più bella della tv) verrebbe totalmente rovinata, e sarebbe un grande peccato...

    RispondiElimina
  88. Bice, figurati se lo faranno mai... ormai DdPè naufragato e continuano ad affossarlo ancora di più.
    Arriveremo a vedere cose ancora più orrende delle st. 10 e 11.

    Moz-

    RispondiElimina
  89. Lo so, infatti la mia speranza vana mi ha portato a smettere di guardare Distretto dopo la morte di Luca...Gli obbrobri delle prime puntate mi sono davvero bastati.Non so se mai guarderò la st.11. Mi limiterò a ricordare le prime, le migliori.

    RispondiElimina
  90. Bice, ti quoto in tutto.
    E ti dirò: io DdP continuo a guardarlo ma non sono più in trepidante attesa come in passato. Quasi manco ci penso, fino a domenica. Gli altri anni fremevo, ero proprio appassionato.
    Sai una cosa? Durante uno di questi episodi, ho provato addirittura avversione sentendo la sigla associata alle nuove immagini.
    Perchè queste cose NON possono essere Distretto.
    Distretto era qualità, trame logiche e rispetto delle storie e dei personaggi: tutto ciò non esiste in DdP 10 e 11.

    Moz-

    RispondiElimina
  91. E' vero;anche per me questo non è distretto,ma uno "spin-off" fatto molto male, perché nulla ricorda il X, se non Barbara, Pietro e "Brenta" (che ne fanno parte da due stagioni) e la colonna Ugo Lombardi. Questo però deve far davvero riflettere. Così non si va da nessuna parte!

    RispondiElimina
  92. A questo punto voglio sperare che per la 12, se si farà, tornino a fare le cose fatte per bene, con trame LOGICHE, e casi A poco complicati, ma vari e ricchi di pathos e tensione.

    Moz-

    RispondiElimina
  93. Si spera, si spera...ma ormai non so quanta fiducia mi rimane.Io personalmente segue Distretto da qualche anno, ma ho visto circa tutte le serie, la 7 e la 2 addirittura due volte, e ho seguito molto bene la 10. Nel giro di poco tempo mi sono davvero affezionata tantissimo (mia madre lo seguiva, fino a quest'anno, regolarmente): ho sempre cercato news su giornali e web, ho guardato le repliche.
    Ho abbastanza fresco il ricordo delle prime stagioni e nonostante sia da un certo punto di vista una "novellina" che però si è fatta un dignitoso "bagaglio di conoscenze Distrettesche", rimango davvero stupita del cambiamento.Io spero in una "ristrutturazione"...ma dubito seriamente, anche perché, come dice Ispy in un articolo recente, la produzione non ascolta. Certo, se riuscissero almeno a dare vita a trame e intrecci logici (che non mi sembra un'impresa impossibile), sarebbe già un grandissimo passo avanti.

    RispondiElimina
  94. avete distrutto questa fiction ,l'avete trasformata in una barzelletta! vergogna.

    RispondiElimina
  95. Scusate ma Anna non aveva detto di essere incinta, dopo la nona stagione? E com'è che si è fatto finta di niente durante il suo ritorno alla undicesima? Lella

    RispondiElimina
  96. Lella, se è per questo, Anna s'era presa in affido anche Abel... lasciamo perdere, scrivono la serie tanto per.

    Moz-

    RispondiElimina
  97. Eh, infatti! Era andata a studiare biologia marina, s'era presa Abel, si era innamorata ed era incinta... Fantastica la ricomparsa come se nulla fosse successo... Lella

    RispondiElimina
  98. l'errore di questa serie sopratutto, è l'inserimento di troppi volti comici!! distretto è un poliziesco non un cabaret!! tra i vari max giusti,paolo calabresi,maria amelia monti e anche la vj non si può vedere(lucilla agosti)per non parlare di brenta!!! o mettono attori capaci altrimenti distretto non lo guarda più nessuno!! riccardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. combatteremo insieme ti va

      Elimina
  99. MA ADESSO E' LA VOLTA GIUSTA PER NOI

    RispondiElimina
  100. PER ME IL DISTRETTO E' TANTO.,
    POI CI SONO ATTORI COME AD ESEMPIO LA MIA SCORTA, PI' BELLA MA HANNO UN NOME
    WALTER MANRICO MAURO BELLI GIOVANNA SCALISE ANGELA RIVALTA ROBERTO ARDENZI LUCA BENVENUTO NINA MORETTI LORO INVECE SONO DEI PERSONAGGI FAMOSI E PENSO CHE ANCHE LORO VOGLIANO ME NON E' COSI

    RispondiElimina
  101. RIVOGLIO IL DISTRETTO COME LAVORAVA PRIMA.,
    QUESTO MI FA CAPIRE TANTE COSE BELLE

    RispondiElimina
  102. MI MANCATE COSI TANTO CHE NON RIESCO A COSA PENSARE

    RispondiElimina
  103. LA FIRMA SARA' LA MIA QUELLA DI SEMPRE
    ANGELICA DEL GRANDE FIRMERA' IL BLOG DEI FANS CLUB
    E NON E' FINITA
    IO SONO UNA FANS DEL GRUPPO DELLA COMMISSARIO SCALISE

    RispondiElimina
  104. NON CADRA' SENZA DI ME VEDRAI

    RispondiElimina
  105. IL DISTRETTO E' MIO E CI DEVO PENSARE IO A QUESTE COSE OK!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  106. Speriamo che questa volta andrà bene me lo sento

    RispondiElimina