>UNA PICCOLA REGOLA PER I LETTORI: Invitiamo tutti i gentili lettori che commentano nei post, di servirsi di nomi reali o fittizi purché vi distinguiate tra di voi, rendendo così i commenti più comprensibili.




martedì 13 dicembre 2011

Antonio Corallo: un deludente antagonista.


Come avrete notato, io cerco di farmi portavoce del telespettatore di Distretto, leggo tutti i vostri interventi nei commenti, mi faccio un'idea di come vedete una determinata situazione, personaggio, episodio, e espongo nei post quello che pensate, ovviamente essendo d'accordo con voi su quello che dite, ed è lampante che anche il cattivo di questa serie, Antonio Corallo, non convince per nulla, perchè?
Gli antagonisti che si sono succeduti nei dieci anni di distretto hanno lasciato il segno, a parte gli antagonisti astratti come li chiamo io, ovvero le mafie che non hanno avuto volti ben delineati (a parte Tonnara), altrimenti i cattivi delle dieci serie ci hanno sempre tenuti col fiato sospeso, ne ricordo alcuni: Carla Monti, Ira Droscorcic, Marco Altieri, Carrano, i fratelli Flaviano, Dorian Lazslo e Remo Damiani, questi ultimi due, sarebbero stati eccelsi se gli sceneggiatori avessero cucito su di loro una doppia trama, tipo infiltrati sottocopertura, ma furono ben graditi. Quest’anno arriva Antonio Corallo, interpretato da Tommaso Ragno, un attore sicuramente azzeccato per ruolo di cattivo, con quella faccia ce l’avrei visto nel fare lo spietato, invece? Invece un’aspettativa che viene delusa amaramente già dalle prime puntate di Distretto di Polizia 11. Ovvio che la colpa non sia da attribuire all’egregio attore, piuttosto, come sempre, agli sceneggiatori, che non hanno aggiunto per nulla un po’ di pepe al culo (come direbbe Brandi) su questo cattivo, limitando una sola scena d’alta tensione vista finora, ovvero quando Ragno spara a Leo da dietro gli scogli.
La linea gialla si presenta subito pessima, moscia, lenta, insipida e soporifera, contornata con casi A che fanno raccapriccio, e l’episodio unico non fa che allungare l’agonia, portando molti telespettatori ad abbandonare una serie che non ci ha convinti fin dall’inizio.
Ora ci troviamo a tre quarti di serie, anche se, visto che gli episodi unici rimarranno, prima di Febbraio non finirà la messa in onda, e vediamo un Corallo arguto, sinistro e sottile nel suo operare, aiutare un uomo con un uovo in camicia nel radiatore della macchina, e lasciarlo andare per i fatti propri, mentre invece avrebbe potuto stordirlo e prendersi la macchina per scappare, i Flaviano avrebbero fatto di peggio (o meglio, a seconda dei gusti), invece no, Corallo vuole l’avventura tra gli impervi e proibitivi boschi della capitale, e cade come un cinghiale in una trappola rudimentale dove si ferisce gravemente, ma nella puntata successiva si ha il colpo di scena: mangia un fungo e beve un po’ di coca cola e rinsavisce, non sono cose che si vedono tutti i giorni queste!
Ironie a parte, il telespettatore è a dir poco deluso non solo dalle incongruenze pesanti della serie, e neanche soltanto per i casi A pesantissimi, ma si deve sorbire anche una linea gialla noiosissima e un cattivo che cucina le uova nel radiatore e cade nell’unica trappola in ettari di bosco.
Mi chiedo: ma gli sceneggiatori sapevano che stavano scrivendo una serie per canale 5? O credevano di scrivere una fiaba per bambini?
La nostra amarezza continua a persistere, e per quelli che ancora seguono la serie, è come vedere Titanic dopo la collisione con l’iceberg: attendere che affonda del tutto.

Ispy

40 commenti:

  1. Per fortuna che c'è questo blog che mette le cose come stanno, complimenti ai redattori che si impegnano così. Bravi tutti!
    Sono d'accordo ispy su quello che dici su corallo, alle fine è quello che pensiamo un pò tutti, una grande delusione.

    RispondiElimina
  2. osp! dovevo firmarmi, ho appena letto l'annuncio scritto in verde.

    * Junior

    RispondiElimina
  3. @Junior: grazie a nome di tutta la redazione che si adopera nei post e nel fornire in quadro completo della serie.

    Io, come detto nel post, faccio da portavoce a tutti voi lettori per commentare le vicende del X°Tucolano.

    Ispy

    RispondiElimina
  4. Non sapete quanto mi dispiace: è un attore bravissimo, ha la faccia giusta per fare i ruoli da stronzo ambiguo...
    Se fanno la 12, e sopravvive nella 11, spero che si possa rivedere, ma stavolta con PIU' AZIONE ;)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. ma perchè hanno intenzione di prolungare la storia di Corallo - Brandi per un'altra serie??? ommioddio speriamo di no!!! speriamo che questo scempio finisca con la 11....prossimo anno commissario nuovo cattivo nuovo ma fate resuscita chessò tonnara o i fratelli Flaviano :P almeno un pò di suspace torna. E cacciate via assolutissimamente Bazzoli e Monti non è posto per loro

    RispondiElimina
  6. Cerco sempre di capire ed immaginare come ragionano gli sceneggiatori. Di trovare un qualcosa per giustificare...nulla.

    Manca l'azione da parte del cattivo, mancano gli uomini di Ragno. Dove sono ? Dove sta gente simile a quella che l'ha difeso in occasione della sparatoria iniziale? Perché nessuno l'aiuta ? Eppure è diventato un ricercato a livello internazionale, ha 100 milioni che galleggiano in fondo al mare e ingaggiare qualcuno che lo protegga e gli trovi una sistemazione non dovrebbe essere un problema per lui.

    Un braccio destro sarebbe stato gradito, e un altro paio di uomini. Gli altri cattivi se la prendevano con l'intero decimo tuscolano. Lui dovrebbe uccidere Leo perché assassino di suo figlio, ci ha provato, ma scappando per i boschi ha già perso. Lui parte da sconfitto a questo punto. È Leo che dovrebbe scappare da lui, e non lui che scappa da Leo!!!!

    Proprio per il discorso degli uomini manca l'azione. Che sparatorie vuoi fare con un unico ricercato? Si fa il gioco che in 10 gli sparano e lui scappa? Quanto ci sarebbe di reale? Quante volte potrebbe accadere?

    Studiando e rivedendo le puntate dunque, la mia idea è questa. Se il ricercato sta da solo... Manca l'azione. È matematico.

    Saluti, Brando Trionfera

    RispondiElimina
  7. Corallo è un personaggio partito male e arrivato peggio. Oltre alla ridicolaggine di uno che sta giocando a fare lo scout senza nessun motivo e senza che nessuno in realtà lo stia cercando davvero, pur avendo tutti i mezzi per fare fuori Brandi, sparire dalla circolazione definitivamente grazie a passaporti falsi perfettamente in regola e a qualche spicciolo in tasca (100 milioni di euro), andiamo a vedere quanto ha parlato nel corso della serie, ha più inquadrature vuote, senza senso, in silenzio, mentre si guarda allo specchio con lo sguardo da "cattivo" (senza far capire un accidenti di quello che gli passa per la testa). L'uovo nel radiatore? I funghi? Ma questi sceneggiatori hanno mai visto una qualsiasi puntata di un poliziesco in vita loro? O sono stati presi dalla scuola della De Filippi? Persino i telefilm tedeschi sono più avvincenti! REX è un personaggio più interessante di Corallo, ed è un cane! La logica delle azioni di Corallo è inesistente, così come uno studio più o meno serio di chi sia, errore GRAVISSIMO soprattutto per un cattivo. Per fare un esempio, almeno sappiamo che Brandi ha problemi con la famiglia e che è stato per ben 4 anni in Germania per dargli la caccia, ma Corallo chi è? E' un killer? Non sembra. E' un esponenente di una cosca mafiosa? No, altrimenti avrebbe i suoi "colleghi". E' un rapinatore? No. E' uno che ricicla denaro per conto di altri? No, perchè il denaro sembra essere suo e lo ricicla attraverso altri. E' un trafficante di droga? No. I 100 milioni, "movente" di tutta la serie, da dove arrivano? Di chi sono? E per quale motivo li nasconde in una barca e non se ne scappa con il suo tesoro invece di andare in giro per i boschi del lazio con lo zaino in spalla? In realtà di lui e del perchè sia un criminale non sappiamo assolutamente NIENTE e a rendere ancora peggiori le cose ci pensa quel personaggio scritto SCHIFOSAMENTE che è Brandi, uno che passa 4 anni in Germania per stare dietro ad un criminale, e poi torna in Italia come niente fosse, senza rimettersi a cercarlo immediatamente, e ricomincia la sua caccia all'uomo, al suo nemico, per puro caso.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  8. Bhè, infatti per far capire che Corallo è un cattivone, gli hanno fatto ammazzare un personaggio come Luca (perchè Luca è morto? me ne sono dimenticata!), tra l'altro inutilmente ai fini della trama. Ma è cattivo, e visto che la fantasia è ormai pari o minore a zero, gli sceneggiatori non hanno trovato altra soluzione di rendercelo antipatico e spietato solo perchè ha ucciso Benvenuto. Poi per il resto, ripara radiatori si perde per i boschi e mangia funghi... vabbhè, altro che Flaviano o Tonnara, altro che Monti (non Maria Amelia, ma la Monti della terza serie!) o Dorian o Remo (questi due che avevano un risvolto, se vogliamo dire, anche "intrigante" spietati ma con cuore....
    Comunque il titolo del prossimo episodio è tutto dire, ed è parecchio autobiografico: "un unico errore" effettivamente distretto di polizia 11 è un unico errore!!!!

    RispondiElimina
  9. Non potete capire quanto mi dispiaccia che attori così bravi siano così sprecati per una serie così insulsa.
    Ragno è un grande e lo seguirò anche in altre produzioni, spero che ne Il Tredicesimo Apostolo siano riusciti a dargli il giusto peso, perchè è davvero un grande attore.

    Su Distretto: ho due correnti di pensiero.
    Da un lato vorrei che tutto questo sia solo un incubo e si tornasse con Luca e tutti gli altri, normalmente (anche perchè, vi rendete conto che nella storia di Distretto avremmo sempre queste scempiaggini?).
    Dall'altro lato penso che se dovessero fare DdP12 sarebbe giusto continuare senza ulteriori cambiamenti, stesso cast e continuazione delle storie. Altrimenti sempre punto e accapo e non ci raccapezziamo niente. La st.12 potrebbe dar valore alla 11, con commemorazioni per Luca, ricordi, e magari (se non dovesse morire qui), il ritorno di Corallo come nemico (l'aggancio ci sarebbe: la 'Ndrangheta a cui ha fottuto i $), ovviamente usato MOLTO MEGLIO e non come boyscout nei boschi.
    Questo sarebbe il danno minore.
    Il danno peggiore è fare DdP12 come la 11 e cambiando ancora parte del cast.
    La cosa più bella, per me, sarebbe fare una serie con gli storici che si ricolleghi alla 9.
    La cosa sublime, per me, sarebbe fare la serie con gli storici e bruciare i master di DdP10 e 11 :p

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Ciao Moz,sono d'accordo con te! Ragno e Renzi per me sono sprecati per questo tipo di serie!
    Se si farà la 12esima serie vorrei anch'io un bel ritorno degli storici.
    Comunque io se fossi in te farei un post in questo blog dal titolo:''Mauro Belli:idee e suggerimenti per il suo ritorno''.
    E noi fan commentiamo per far capire come vogliamo che torni Mauro,se tornerà.

    RispondiElimina
  11. @Vincenzo: un post sul ritorno di Mauro lo scrissi io mesi fa, e un suo ritorno è impossibile, l'attore non vuole e non ci sono le carte giuste per farlo tornare.
    Il capitolo Mauro Belli, è chiuso per sempre.
    Qui il post: http://distrettodipoliziafanblog.blogspot.com/2011/08/ma-lispettore-mauro-belli-tornera-mai.html

    Ispy

    RispondiElimina
  12. si no ormai che te voi fa ritornà....Mauro Belli con Brandi, Otello, Anita, Pietro, Barbara ma che c'azzecca?

    RispondiElimina
  13. chi ve l'ha detto che il capitolo mauro belli è chiuso??Ricky Memphis non ha mai chiuso la porta in faccia a distretto.

    RispondiElimina
  14. Corallo (Ragno) e' fantastico.
    Lo trovo un cattivo interessantissimo , per nulla banale , magico.
    Mi stupisco che venga capito poco.
    Allora bisogna avere sempre i cattivoni che sparano e ammazzano.che palle che sarebbe.

    RispondiElimina
  15. @Anonimo (a cui invito di inserire un nome reale o fittizio in virtù della regola del blog): a quanto pare Corallo ha sparato e ammazzato Luca Benvenuto, più di questo! Quindi per te sarebbe una palla visto che Corallo ha sparato. La cosa che a noi non va giù non è Corallo o Ragno, bensì è la trama che hanno cucito su questo personaggio, una trama all'acqua di rose, blanda e senza nerbo.

    Ispy

    RispondiElimina
  16. mi sa che vi illudete parecchio su un'ipotetica dodicesima serie. Intanto il ritorno degli "storici" non ci sarà, perchè sono tutti impegnati con altre serie, e perchè gli attori stessi, soprattutto Memphis, hanno fatto delle scelte che dicono chiaramente che non torneranno più a Distretto.
    Io spero che si fermino con questa serie e lascino perdere una nuova serie, perchè mi baso sulla realtà e su quello che vedo. Sarebbe bello che scrivessero meglio le storie, che investissero di più su Distretto, ma non succederà. Non lo hanno fatto nelle ultime serie, non lo faranno per la prossima (se saranno così pazzi da farne un'altra).
    Quelli di mediaset o della taodue hanno dimostrato nei fatti che di Distretto non gli importa nulla, perchè tanto almeno 3 milioni di persone lo guardano lo stesso, pure se fa schifo, come quest'anno. Per quale motivo dovrebbero investire di più e sforzarsi di fare qualcosa di meglio quando ottengono il risultato che vogliono con uno sforzo minimo? Anzi, con questa storia di un solo episodio per serata, ci risparmiano un sacco perchè hanno raddoppiato la longevità della serie in prima serata, perchè evidentemente della seconda serata gli importa poco.
    Hanno distrutto la decima serie che doveva essere quella finale. Poi tanta gente ha pensato che l'undicesima sarebbe stata per forza migliore perchè era difficile fare peggio della decima, e invece ci troviamo un'undicesima serie che è la peggiore nella storia di distretto, una delle cose più brutte che si possono vedere nella televisione italiana.
    Se volete credere che la dodicesima, se si farà, sarà per forza meglio di questa undicesima, fate pure. Non sono mai stati a sentire i fan, non gli interessa del pubblico, non gli interessa la qualità, e lo stanno dimostrando ad ogni occasione.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  17. "un cattivo interessantissimo, per nulla banale, magico".

    Ma che fiction stai guardando?

    RispondiElimina
  18. @Anonimo: intanto in qualità di amministratore di questo blog ti invito a firmarti sennò sono costretto a cancellare i commenti, poi sto seguendo la stessa fiction che seguo da 11 anni, ovvero Distretto di Polizia 11.
    Ora, visto che io rispetto il tuo punto di vista soggettivo, tu dovresti rispettare quello che è invece oggettivo, ovvero che Corallo non convince, e parlano i fatti, basta che ti leggi qualche commento.

    Ispy

    RispondiElimina
  19. Chiedo scusa, sono DELUSAdaDistretto, mi sono dimenticata di firmare il commento di sopra. Ne avevo scritto uno più lungo, firmato, ma è sparito.

    RispondiElimina
  20. @delusadadistretto: il tuo commento appariva come spam, e allora è stato moderato, ci ho pensato io nel pubblicarlo.

    Ispy

    RispondiElimina
  21. grazie Ispy

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  22. DELUSAdaDistretto,ricky memphis non ha mai chiuso la porta in faccia a distretto!

    RispondiElimina
  23. Vincenzo, l'ha chiusa eccome, con i fatti!
    Ha lasciato la serie cinque anni fa, e adesso fa altre serie e film. Se voleva tornare era già tornato, di sicuro Mediaset e Taodue non avrebbero mai detto di no se avesse voluto tornare, e visto a che livelli è sceso Distretto, ha fatto bene ad andarsene e a non tornare!

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  24. Ricky memphis voleva tornare nella 11,ma lui disse che le sceneggiature per il suo ritorno non erano convincenti,allora scelse tutti pazzi per amore 3.

    RispondiElimina
  25. Quando lo ha detto? Dove lo ha detto? Ci credo solo se glielo vedo dire in video, altrimenti sono le solite notizione che vengono riproposte ogni anno.
    Poi uno che decide di fare tutti pazzi per amore 3 di sicuro non si fa problemi a recitare con sceneggiature di bassa qualità. Se voleva tornare, era già tornato, altro che sceneggiature.

    DELUSAdaDistretto

    RispondiElimina
  26. Secondo me gli ascolti sono più deludenti perchè i "vecchi" personaggi sono cambiati quasi tutti. Inoltre agli autori NON perdono il poco risalto dato alla morte di Luca: una parte di puntata con il funerale, la presenza degli amici del Distretto..avrebbe salutato degnamente l'uscita di scena del mitico Benvenuto!!!! Mi mancano Ingargiola e Vittoria; la nuova "coppia" Otello-Anita non ci convince....Ancke io sono delusa ma sono fedele al Distretto e continuerò a guardarlo!!! RandomCalla.

    RispondiElimina
  27. Ricky Memphis è solo uno snob, un attore immaturo e insensibile nei confronti del pubblico specialmente quello di ddp. È vero che ha letto le sceneggiature ma mai con l'intenzione di tornare sul serio. Non capisco perché rinneghi così distretto, che praticamente lo ha consacrato definitivamente. Totale mancanza di rispetto nei confronti di un pubblico che lo ha ammirato, che ha amato il personaggio di Mauro Belli. per non tornare accampa un sacco di scuse, in una intervista che il suo personaggio è morto e che ci verrebbo una super sceneggiatura per farlo tornare, ma noi sappiamo che il finale di ddp 6 apriva mille possibilità. Una sceneggatura credibile si, ma non certo complessa e difficile. Inoltre non sarebbe certo servito che tornasse per tutte le 26 puntate perché si sa che L'attore vuole anche fare altro. Bene, questo è plausibile ma accontentare i suoi fedeli di ddp dovrebbe essere un onore per lui, comunque senza il suo ritorno e il ritorno di qualche figura storica, è meglio non fare ddp 12 e questo Valsecchi dovrebbe capirlo.

    RispondiElimina
  28. La colpa è solo degli sceneggiatori. Tommaso Ragno è un grandissimo attore

    RispondiElimina
  29. Spero che con Il Tredicesimo Apostolo possa avere il successo e la visibilità che merita.
    Avrebbe potuto anche con Distretto, purtroppo gli hanno cucito sopra un personaggio abbastanza sciapo, tranne che all'inizio.
    Ha ucciso Luca e nessuno lo odia per questo (parlo di noi fans), come se non lo avesse mai fatto...
    Mi dispiace, ma hanno toppato alla grande.

    Moz-

    RispondiElimina
  30. Guardate che il personaggio di Corallo è formidabile, è così intrigante, gentiluomo ma allo stesso tempo spietato, tanto che nella serie gli sconosciuti si meravigliano che sia un criminale. E' il cattivo che sa nascondere la sua natura :) Bravo a Tommaso Ragno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Ragno è un grande. poi c'è da dire che non è che gli hanno cucito addosso un personaggio, tutto era già scritto, hanno solo scelto lui per rappresentarlo. non oso immaginare cosa sarebbe stato Corallo senza un grande come Tommaso Ragno a dargli spessore. più di così penso che proprio non poteva fare. mica arriva un attore, bravissimo quanto vogliamo, e stravolge la sceneggiatura! Ma ormai, che ne parliamo a fare?

      Gianna

      Elimina
  31. Sono d'accordissimo sul fatto che gli sceneggiatori sembrano essere completamente a corto di idee....e la cosa che fa più rabbia in assoluto è quella di aver usato male un attore DI TEATRO eccezionale come Tommaso Ragno. Il personaggio di Corallo viene interpretato benissimo da lui...non è un criminale comune.....ciò che lo muove nelle sue azioni è la perdita del figlio...come se ad un certo punto questa persona aveva pensato di recuperare il tempo perso e poi per ironia della sorte quella possibilità gli viene tolta con la morte del figlio. Il problema è che manca tutto il resto....la sceneggiatura è povera molto povera.....non sono gli attori il problema. Io alla fine mi sono ritrovata ad adorare Corallo.....dimenticandomi che aveva ucciso Luca....il che è tutto dire. Quindi concordo nel dire BRAVISSIMO A TOMMASO RAGNO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ninphadora, un abbraccio da un'amica di melisenda. W Tommaso Ragno forever.
      Gianna

      Elimina
  32. Sinceramente uno dei peggiori resoconti di un blog. Tutto quello che avete scritto su tony è semplicemente stupido, bigotto e presuntuoso. TONY CORALLO è, PENSO, IL MIGLIOR PERSONAGGIO MAI MESSO IN SCENA DAGLI SCENEGGIATORI. Uno spettacolo vivente. Sono riusciti a creare una persona affetta da bipolarità, un ex reduce di guerra ed appartenente al glorioso corpo della folgore, versatile, doppiogiochista, spietato e al tempo stesso un padre ferito a morte dalla morte prematura del figlio, sentimento paterno che riversa su qualsiasi ragazzo egli incontra. UN PERSONAGGIO UNICO. E non so con quale presunzione e prosopopea voi abbiate potuto scrivere simili baggianate sul suo conto. Questa serie è stata una delle migliori insieme alla terza, per me...
    Il modo in cui Tony riesce ad eludere la polizia, gli intrighi, i milioni di euro... tutto uno spettacolo!!!! Fatemi il favore: tacete va! Luca Quagliani: UNO DEI PIU' GRANDI FANS D'ITALIA DI "DISTRETTO DI POLIZIA". Ho tutti i DVD di tutte le serie! E questa è stata fantasmagorica! Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sopratutto una versatilità ed un'interpretazione DA OSCAR. Tommaso Ragno ATTORE MAESTRO! Ad Holliwood deve andare. Un'espressione mimica e facciale impressionanti! Spettacolo!!!

      Elimina
    2. Nessuno dice nulla su Ragno, attore superbo che merita davvero ampio successo.
      Si parla del personaggio Corallo, qui.
      Tony Corallo è stato costruito bene psicologicamente, ma malissimo come intreccio narrativo.
      Ci sono così tante cose insensate nella sua trama (la fuga tra i boschi, il ritorno in città, il pedinamento di Pietro che "tu mi servi vivo" per cosa? ecc ecc ) che hanno demolito questo personaggio.
      Lo stesso Ragno, gira voce, si è detto insoddisfatto, quindi...

      Moz-

      Elimina
    3. P.S. è stata così fantasmagorica che, tra buchi di sceneggiatura, cose insensate, mancanza totale d'azione... dopo di questa fantasmagorica serie hanno chiuso per sempre Distretto di Polizia, guarda tu :)

      Moz-

      Elimina
    4. a ognuno la sua opinione, io ho visto tutte le puntate di undici serie di distretto, anche di recente, e tutte insieme, tra dvd e internet e so che buchi, omissioni, sbagli di sceneggiatura ci sono sempre stati. la serie andava continuata, e sicuramente nella testa degli sceneggiatori era così perché il finale era apertissimo. ma vabbè! io sono contenta che almeno tanti abbiano potuto apprezzare il Ragno in tutta la sua bravura attoriale degna come dice mr president di Holliwood.
      Gianna

      Elimina
    5. Ciao Gianna... beh, quello nessuno lo mette in dubbio, Ragno è un bravissimo attore e l'ha dimostrato proprio dando spessore a Corallo, un personaggio martoriato dall'assurdità di certe situazioni.

      Nella testa degli sceneggiatori la serie sarebbe dovuta continuare, probabilmente.
      Penso che avrebbe riguardato i boss a cui Corallo aveva rubato i soldi in Germania... in ogni caso il tutto è stato costruito malissimo... poche scene d'azione, esterni ridotti al minimo, casi risolti sempre e solo con interrogatori o con racconti di ciò che non ci facevano vedere...

      Capisco che i soldi mancano, ma mancano solo per DdP? SAM è fin troppo, invece, ricca del contrario, tanto da risultare assurda proprio perchè piena di eventi!

      Moz-

      Elimina