>UNA PICCOLA REGOLA PER I LETTORI: Invitiamo tutti i gentili lettori che commentano nei post, di servirsi di nomi reali o fittizi purché vi distinguiate tra di voi, rendendo così i commenti più comprensibili.




domenica 15 gennaio 2012

DdP11 ep. 25 e 26 - Il Grano e la Pula I e II

IL GRANO E LA PULA I e II

CASO DI PUNTATA

Una madre preoccupata irrompe al Distretto: la zona dove giocano i bambini, vicina al fiume, è piena di topi morti.
Si scopre che gli animali sono morti per avvelenamento: nel fiume vengono ritrovati residui di rifiuti tossici.
Parte l'indagine, e il X° chiede la perizia dell'Università, che invia il sostituto di un docente.
Questi, di nome Solonia, leggendo i risultati della Scientifica, parla di materiale stoccato male, probabilmente scarti di vernice industriale.
Vengono quindi tenute d'occhio sette fabbriche della zona, fino a che lo studio del prof. Bastianelli, un consulente d'industria, non viene aperto con la forza.
Quando l'uomo denuncia al distretto l'accaduto, Solonia spiega ai poliziotti che Bastianelli è famoso nell'ambiente per aver le mani in pasta in loschi affari, ed è la persona più odiata dagli ambientalisti.
In una ditta, la Castaldi, vengono rubate 5 bombole pericolosissime.

Bastianelli è tenuto sotto scacco da terroristi ambientali. Boni e Ugo cercano di intercettarli, ma intanto parte un countdown che innescherebbe l'esplosione delle bombole.
Ristretto il campo di ricerca, l'ordigno viene ritrovato e Brandi e la sua squadra, aiutati dai corpi speciali, cercano di disattivarlo. La bomba viene disinnescata in tempo, ma si scopre che era assolutamente fasulla.
Infatti, non esisteva nessun gruppo terroristico: era un depistaggio messo in piedi da qualcuno che, inviata la polizia altrove, ha potuto agire indisturbato in una colossale rapina.
40 kg d'oro sono stati, infatti, rubati dalla fonderia.
Le analisi sul veleno nel fiume svelano che il prodotto non è uno scarto di fabbrica ma creato appositamente in laboratorio e appositamente gettato in acqua.
Brandi torna allo studio di Ingegneria Chimica dove scopre che Solonia non era stato inviato come sostituto, ma ha fatto tutto di sua iniziativa.
Con una scusa, riesce ad inserire un trojan nel suo computer, e con Boni riesce a leggere le mail che l'uomo si scambiava con altri.
Alcune mail hanno come oggetto solo fotografie di fiori. Aldo intuisce che nascondono un codice binario, da decriptare. L'indirizzo delle mail rimanda ad una società tedesca, di copertura.
Un carico di rifiuti tossici in partenza per la Germania fa insospettire la polizia, così Brandi intercetta il tutto prima che sia spedito fuori dall'Italia.
Solonia è il responsabile di questa manovra, però perfettamente legale. Brandi sperava di trovare l'oro nascosto nei barili tossici, ma apparentemente non v'è nulla.
Per fortuna le analisi di Boni fanno sì che la Scientifica scopra che l'oro è stato sciolto nel liquame tossico, per essere poi recuperato in Germania.
Senza più scampo, Solonia confessa che dietro tutto questo ci sono le cosche calabresi che operano all'estero, e il suo contatto è un certo Antonio Macrì di Vibo Valentia.

LINEA GIALLA
Corallo si nasconde fra i barboni, e l'intuizione dei poliziotti porta Brandi sulla giusta strada: Pietro si mischierà ai senzatetto per cercare di intercettare il criminale.
Con uno stratagemma, Pietro riesce a conquistarsi la fiducia di Giuliano, un clochard. Purtroppo Corallo scopre la presenza dell'ispettore e lascia la zona.
Il criminale viene inavvertitamente aiutato persino da un ragazzo, Francesco, che aveva difeso e che ora depista la polizia per riconoscenza.
Tony si reca da Mara, cercando di mettere a punto il suo piano.
Quando Mara gli dice che ha conosciuto Ilaria e Simone, Tony le chiede di collaborare con lui per far cadere i ragazzi in trappola.
Ilaria infatti vuole a tutti i costi vedere il suo idolo, Andrew Raos, un divo della musica. Mara regala a Simone il pass per accedere alla suite dell'hotel dove alloggia il vip.
Ma non è finita: Tony vuole che Mara dica a Valentina che ha trovato i cento milioni.
Si gioca a carte scoperte: Mara avvisa Valentina, che ovviamente avvisa Leo. Leo e Gallo sanno bene che potrebbe essere una trappola, e decidono di scoprirlo andando a vedere di persona.
Lo stesso Corallo sa bene che Leo ha capito che potrebbe essere un bluff, così tutela Mara recuperando i soldi e mettendoli in una cassetta di sicurezza intestandola alla Fermi.
Simone nel frattempo parla con sua madre di Mara e del regalo che le ha fatto. Lavinia si insospettisce.
Mara e Valentina si immergono e recuperano il borsone di Corallo.
A quel punto interviene la polizia, ma Mara se la ride: nel borsone ci sono soltanto pezzi di carta straccia.
All'Hotel, nel frattempo, la trappola di Tony sta per compiersi: Simone e Ilaria sono soli, nella suite, e il criminale si appresta ad uccidere il ragazzo, per vendicarsi della morte di suo figlio.
Gallo interviene in tempo e mette al sicuro i ragazzi, mentre Corallo viene arrestato da Leo.
L'uomo vuole spararsi ma Brandi glielo impedisce, colpendolo al polso.
Mara nel frattempo si reca al deposito, per recuperare i 50 milioni, ma viene arrestata da Barbara e Pietro.
Finita questa indagine, i poliziotti, con amici e familiari, si ritrovano al maneggio, passato in proprietà a Valentina...
Pietro e Barbara si fidanzano ufficialmente, e l'ispettore prende in affido Alice.
Lavinia tenta un dialogo con Valentina.
Ugo ricorda Luca.

**I COMMENTI DELLA REDAZIONE**
Mah.
Questo è il mio commento.
Amarezza.
E' l'ultimo episodio al 99% di tutto Distretto, e si chiude così.
Niente di niente. Il degno finale per una stagione completamente calibrata male e costantemente sottotono.
Corallo non basta, e nemmeno la bravura degli attori che provano ad emergere.
Ma come si fa ad emergere con un caso di puntata così allucinante?
Praticamente, di tutto ciò che succedeva (rifiuti al fiume, ladri ai laboratori, rapina) abbiamo avuto solo i resoconti al Decimo, non s'è visto NIENTE DI NIENTE.
Poi, non ho capito, alla fine della (assurda e inutilmente complicata) fiera, si è parlato della 'ndrangheta, in Germania, e di Antonio Macrì.
Com'è finita??
O per caso sarà (o meglio, avrebbe voluto essere) il tema di DdP12?
Mah.
Un finale scialbo... i doppi e tripli giochi, beh ci stanno, regalano qualche guizzo ma nulla di più... perchè viene dissolto subito.
Non si sono visti né Liverani, né Sofia, né Michele. Per non parlare dello stalliere, annunciato nei credits (non aveva una storia con Mara?)
I barboni si rivelano MOLTO più pericolosi dell'Appia Club, che doveva essere un mondo infido...
Inoltre, ma Mara non s'è posta il minimo scrupolo su ciò che avrebbe voluto fare Corallo? Mah.
Il Caso A identico alla linea gialla: poliziotti depistati.
Era, inoltre, impossibile da seguire, a mio avviso.
Come c'è arrivato Corallo alla casa famiglia?
A cosa gli serviva ancora Pietro? Mah.
Mah. Mah. Mah. MAH.
Questo non può essere Distretto, davvero.
Distretto è proprio un'altra cosa.



Moz-

P-E-N-O-S-O
Miki, hai detto tutto tu, non aggiungo altro, poiché potrei veramente risultare poco carino. Questo è Distretto? Non me ne ero accorto onestamente, sono molto più impegnati a pubblicizzare Cento Vetrine visto che da domenica prossima distretto è stato definitivamente gettato nei rifiuti.
Che amarezza, che pena, puntata pesantissima, noiosissima, con un finale vergognoso, - Luca sarebbe stato contento - ecco come è finito distretto, con un accenno di ricordo per chi è stato ucciso come un cane senza uno straccio di degno saluto. Pietoso e penoso.
Non ho parole. 


Ispy


Distretto!! Come me l'avete ridotto!? Un finale indegno! Sono profondamente deluso, se questa serie è stata penosa il finale è stato altrettanto orripilante! "Luca sarebbe stato contento"??? Ma secondo me si sta rivoltando nella tomba!! Non ho provato nulla, zero emozioni! Ma che finale è questo? Delusione! 


Gius

47 commenti:

  1. E' triste sapere che probabilmente a stasera non seguirà più quel periodo di ricerca frenetica di news e spoiler riguardo la stagione successiva come ormai accadeva da tanti anni, ma è ancora più triste non avere alcuna speranza su qualsivoglia colpo di scena nell'ultima puntata, e anche se ci fosse un colpo di scena sarebbe fine a se stesso. Davvero triste chiudere in questo modo.

    Dorian Lazslo

    RispondiElimina
  2. Già, è l'ultima ... sono davvero triste ... non avrei mai immaginato potesse finire così !!! Ho AMATO davvero tanto questa serie ...

    Addio "X Tuscolano" ...

    RispondiElimina
  3. Che tristezza sapere che è l'ultima puntata... che tra l'altro a me non è poi dispiaciuta, c'è stato finalmente un pò di ritmo. Ma come al solito anche nel finale che doveva essere EPICO, nemmeno un colpo di pistola, un pò di apprensione per le sorti di Simone o di Brandi... Peccato.
    Nonostante la bocciatura totale della serie, devo dire che le ultime 3 puntate quantomeno sono state decenti.
    Finalmente un flashback sulla morte di Luca. Ma, incredibilmente,la scena è tornata in mente a Corallo. Il cattivo è l'unico che ricorda l'omicidio del personaggio storico di DDP, a quanto pare.

    Andrea

    RispondiElimina
  4. Non ci credo... neanche il brindisi a Luca alla fine..un flashback malinconico.. un emotional buttato lì... il NULLA. Quello che sono stati in grado di scrivere gli autori per chiudere 11 anni di distretto è "Cin Cin". Imbarazzante. Non riesco a dire altro.

    Andrea

    RispondiElimina
  5. Riesco solo a dire "mah..."
    manco un cartello di ringraziamento, manco un saluto a noi fans.
    Fine episodio.
    C'era scritto così.

    Lasciamo perdere.

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Ah, non seguirò più manco il XIII Apostolo... chissà, magari mi appassiono e poi gli fanno fare la stessa finaccia di Distretto... quindi che lo seguo a fare!
    Per ora ho chiuso coi telefilm.

    Moz-

    RispondiElimina
  7. Ugo ha detto che "a Luca tutto questo sarebbe piaciuto".

    Non è tanto, ma almeno si sono degnati.

    Boh: la puntata meglio commentarla domani.
    Sapere che il cattivo della serie viene preso come uno dei tanti dei casi secondari ( gli hanno colto una trappola, nemmeno come Ingargiola e Vittoria! )

    RispondiElimina
  8. Distretto di Polizia 11 è terminato con il più classico dei finali aperti, il che significa che le intenzioni a monte erano di continuare in base a ciò che avesse riscosso di più il favore del pubblico.
    Andrea Renzi ha avuto una grande responsabilità, quella di farsi amare dopo Simone Corrente che è diventato commissario ed è stato accettato, pur nelle sue incongruenze, perché era un volto noto, era cresciuto come personaggio nella serie ed era una scelta quasi obbligata dopo i fallimentari tentativi di Tirabassi e Dapporto.
    La serie in sé è stata la migliore come cast, eccezion fatta per Paolo Calabresi che ha avuto in sorte una parte risibile col fratello gemello, e Maria Amelia Monti che, se proprio deve lavorare, è meglio che lo faccia in ruoli a lei più congeniali.
    Dino Abbrescia, Lucilla Agosti, Ninni Bruschetta, Valentina Cervi, Miriam Leone sono stati più che all’altezza delle aspettative, mentre Marco Marzocca e Gianluca Bazzoli sono purtroppo rimasti marginali.
    Nota a parte meritano Andrea Renzi e Tommaso Ragno che sono due fior di attori, sconosciuti al pubblico televisivo, ed è un peccato che dopo più di vent’anni di palcoscenico ora siano ricordati e classificati come “quelli di Distretto”.
    Andrea Renzi è stato splendido nel ruolo di vice-questore, anche la sua storia è stata portata avanti con garbo e genuinità. Non c’è veramente nulla da eccepire alla sua espressione e a come prende in mano la situazione dopo il ritrovamento del cadavere di Luca.
    Tommaso Ragno è stato il miglior antagonista di sempre, ci ha fato intravedere la sofferenza, la bontà, lo stupore, la fragilità, il sangue freddo e l’ironia, ha dato spessore al personaggio di Corallo: non abbiamo avuto stavolta il solito cattivo cinico e cazzone, ma un uomo costretto, suo malgrado, a vendicarsi.
    La regia di Alberto Ferrari è stata superlativa: ho visto scene straordinarie, intensi primi piani, inquadrature incredibili.
    Cosa è andato male?
    Secondo me due cose: la sceneggiatura di molti casi di puntata (“Giarabub” è solo l’esempio più lampante) e il maltrattamento che Mediaset ha riservato alla serie, spezzettando gli episodi che erano nati, sono stati sceneggiati e girati, per essere uniti (insomma non è possibile che Corallo cada in una buca e ne esca la settimana dopo, che due giorni perso nei boschi del reatino ne diventino quaranta, suvvia! Siamo fan affezionati mica coglioni: ma come ci trattate?) e non facendo alcuna pubblicità alla serie più longeva della tv italiana.
    Nel maltrattamento aggiungerei anche il mancato aggiornamento del sito (siamo fermi alla decima stagione), la mancata partecipazione degli attori come ospiti a programmi di intrattenimento e le mancate interviste sui giornali tv. Non abbiamo avuto attori al centro dei gossip ma professionisti seri, che non sbandierano al mondo la loro vita privata (io ho visto solo Lucilla Agosti, e solo perché faceva notizia il suo essere diventata mamma, sbaglio?), quindi, che volevamo?
    E poi, se proprio devo dirla tutta, un altro grande danno alla fiction dopo il volontario auto-affondamento voluto da Mediaset stessa che non ha sostenuto adeguatamente la messa in onda della serie, è stato fatto proprio dal popolo dei fan, dalle pagine Facebook, su Twitter e nei vari blog, su cui già dalla seconda puntata si è scatenato il putiferio e sugli attori e sul trattamento riservato a Luca. Ma non capite che tutto è stato letto e visionato da chi decide il destino delle fiction? Tante, troppe lamentele, tutte sullo stesso tono: io non lo vedo più, per me Distretto è finito, non hanno fatto il funerale a Luca, preferivo quello a quell’altro, e quando ritorna Mauro Belli, e via discorrendo. Voglio solo sottolineare che la pagina Facebook ufficiale del Tredicesimo Apostolo sta sistematicamente cancellando i commenti negativi: che dite, ci sarà un perché?
    Caterina

    RispondiElimina
  9. La cosa incredibile è che non ci voleva davvero nulla a rendere il finale un pò più "toccante". Sarebbe bastato Ugo che guardava tutti gli altri a tavola e pensava "mamma mia quante ne abbiamo passate".. e via un flash-back, nemmeno con tutti,ma cristo almeno 5 secondi per ogni commissario passato al decimo, con chiusura, doverosa, su Luca. Non costava nulla, e sarebbe stato un modo carino di chiudere una serie comunque storica.
    Mi aggrego al "mah".

    Andrea

    RispondiElimina
  10. io non mi aggrego al mah. Dico "puah".
    Grazie al cielo è finita. Si era detto che non sarebbero riusciti a fare peggio della decima serie, e invece ci sono riusciti alla grande. Una serie cominciata con un effetto da 4 soldi, cioè l'UNICA SPARATORIA vera di ben 26 episodi e la morte di uno dei protagonisti storici, e poi da lì tutto in discesa, a tutta velocità. CI HANNO PRESO IN GIRO e meritano di chiudere e di stare a casa senza lavoro per un po', questo branco di scimmie che non ha idea di come si scrive e di come si gira una fiction, nessuno escluso. Produzione, attori, tecnici, regista, sceneggiatori, TUTTI. Non è possibile girare una schifezza del genere senza rendersi conto di cosa si stia facendo. Andate a rivedere il promo dell'estate scorsa, dove tutti contenti, con quei falsi sorrisi stampati in faccia, incluso Simone Corrente, dicevano che ci sarebbe stato tanto da vedere, tanti colpi di scena, e un ritorno alle prime stagioni. TUTTA UNA MOSSA PER PRENDERCI IN GIRO, e anche stasera, nonostante la serie sia finita, neanche un ringraziamento a chi è stato per 11 anni attaccato al televisore per seguire questa fiction.
    Peggio di così era davvero difficile fare, è come se ci si fossero messi di impegno per fare la cosa più schifosa che gli fosse venuta in mente.
    Per fortuna è finita e non dovremo sorbirci neanche un altro secondo di questo schifo di fiction. Mi vado a vedere il XIII Apostolo, che non è lo stesso genere ma almeno è fatto davvero bene e si vede che c'è gente che ci crede dietro.

    DELUSISSIMAdaDISTRETTO.

    RispondiElimina
  11. se distretto finisce definitivamente così si deve vergognare Valsecchi tutta la taodue, gli sceneggiatori e anche tutti quegli attori che tutto sommato hanno trovato la popolarità con questa fiction. E per una questione di ostinazione non sono voluti ritornare almeno per gratitudine e per sensibilità e rispetto nei confronti degli appassionati. Speriamo che ddp prosegua e si dia un seguito a tante storie rimaste insospese.

    RispondiElimina
  12. Caterina: non è bello che cancellino i commenti negativi... se una cosa non quadra, la si dice!
    Idem per Distretto... i casi A del tutto risibili, noiosi... la linea gialla improntata tutta sul CASO, e poi la mancanza totale di azione, suspance, pathos. Infine, l'inutilissima morte di Luca, che poteva tranquillamente partire per Torino, visto il peso MINIMO che ha avuto.
    Questa stagione non posso considerarla parte della storia di Distretto.
    Mi dispiace (davvero TANTO) per Ragno e Renzi, spero che abbiano successo altrove, successo di pubblico, perché lo meritano davvero.

    Moz-

    RispondiElimina
  13. A me il finale è piaciuto abbastanza ... forse avrei prolungato un po' l'arresto di corallo ... in ogni caso non va commentato come un finale di serie, ma di stagione !!! Nel pezzo del pranzo ho realizzato che mi mancheranno davvero tutti ... compresa Anita !

    Il caso è stato tremendo ... non ho capito assolutamente niente !

    Valentina rimane secondo me il personaggio più riuscito di questa ultima stagione !

    RispondiElimina
  14. Bellissima puntata , e buona serie.
    Con un cattivo , antonio corallo (tommaso ragno) favoloso , di grande intelligenza e in realta' anche di grande sensibilita'.
    Ottimo anche il capo distretto ,leonardo brandi (andrea renzi).
    Non se ne puo' piu' di sentir nominare solo mauro belli e luca , nel senso che si scredita in questo modo i nuovi bravissimi attori , col rischio che vengano poi giudicati male dalla Taodue.
    Gli sceneggiatori non possono sempre far finire le storie come vorrebbero , perche' purtroppo non sanno se ci sara' una serie l'anno dopo , se ci saranno ancora gli attori.Per esempio ,mauro belli e luca (bravissimi per carita') mi risulta che abbiano abbandonato loro distretto , per cimentarsi in film secondo loro "piu' importanti".
    Cerchiamo quindi di ragionare con intelligenza , ricordando che comunque e' una fiction , con purtroppo regole commerciali.
    Cris

    RispondiElimina
  15. Sul caso di puntata sono d'accordo con Ispy. Non si è capito granchè, o almeno io non ci ho capito molto.
    Ho seguito di più questa linea gialla dell'ultima puntata.
    A me è piaciuto l'episodio, in particolare l'ultimo, ma forse perchè inserendolo negli altri 25 delle serie, per me era quello più decente.
    Forse se avessi visto un episodio con queste dinamiche nella 4, 5 , 6 serie avrei detto che non era granchè.
    Per me è quello che si salva FORSE di più di altri.

    MA, anche oggi storie non concluse, dettagli trascurati...chissà come Corallo è arrivato alla casa famiglia.
    Ha seguito Pietro?Mah chissà!

    è Corallo che si ricorda che Luca è morto? Cioè, il cattivo?

    Pietro nel primo episodio in un frangente in ufficio con Brandi, credo che pensasse a Luca (quando Brandi dice che non è solo).
    Però mi sarei aspettata un bel faccia a faccia con il nemico. Speranze andate nel vuoto.

    E poi, Corallo dice "mi servi ancora vivo" ( a Pietro). E a che cosa gli è servito? a niente.

    E finalmente un flashback! Ma non alla fine con un Ugo che fa un brindisi in onore di Luca, ma è Corallo che si ricorda di averlo ucciso. Il cattivo appunto.
    Speravo che quando Ugo dice " a Luca questo sarebbe piaciuto!" partissero dei ricordi di quando lavoravano insieme.
    e invece NIENTE.

    Una MORTE SCIOCCA, INUTILE, RIDICOLA...ecc.

    Per me distretto ha chiuso alla 10 serie, con una Claudia Pantolfi che sbatte il portone del XI tuscolano. Quella doveva essere la fine.
    Doveva essere il simbolo della chiusura di Distretto e invece NO!...
    Hanno poi avuto la geniale idea di fare una undicesima seria liquidando un personaggio storico in breve tempo, non ricordandolo.
    tanto per riempire i palinsesti mediaset. Ridicoli.

    RispondiElimina
  16. Cris, nessuno dice niente contro gli attori (Ragno lo sto apprezzando nel XIII Apostolo, Renzi lo conoscevo per qualche ruolo -ho addirittura un dvd di un film con lui co-protagonista!)
    Sono capitati nel peggior Distretto che esista e nonostante tutto ce l'hanno messa proprio tutta per regalarci qualche piccola emozione.
    I personaggi sono ben costruiti, ma manca tutto il resto.

    Inoltre, il finale che stiamo criticano è nel complesso, non nella scena conclusiva.
    Mancava mordente, in pratica.
    Inoltre, sapendo che è stato l'ultimo episodio in assoluto, non era carino montare una sigla celebrativa, o -proprio al minimo- un cartello di ringraziamento?

    Moz-

    RispondiElimina
  17. tra l altro queste ultime puntate non sono state pubblicizzate!
    io mi ricordo che i promo delle altre serie e i primi di questa serie li facevano vedere tantissimo.
    Invece le ultime puntate zero. Niente pubblicità. O molto poca. Questo lo dice lunga su come tengano al XI Tuscolano.

    RispondiElimina
  18. ops, X tuscolano, non XI!!

    RispondiElimina
  19. E' la prima volta che scrivo, mi chiamo Bart e seguo questo telefilm dalla prima stagione. Ho scoperto questo blog per caso qualche settimana fa e, pur non commentando mai, mi sono sempre piaciuti la passione e l'ardore con cui un gruppo di ragazzi proprio come me, affezionati ad un telefilm che sarebbe riduttivo citare solo come "telefilm" o "serie", hanno portato avanti un lavoro egregio di sintesi, riflessione ed analisi critica su un prodotto che ha descritto un arco di vita lunghissimo di ognuno di noi.

    Fatto questo piccolo ma necessario preambolo, sono seriamente sconcertato su come Mediaset abbia potuto accettare di mandare in onda una stagione del genere, davvero. Sono uno di quelli che segue Distretto dalla prima stagione - all'epoca avevo solo 10 anni... e adesso, sono all'alba dei 21 - e sono uno che ha il cuore lacerato per come si sia accettato di rendere spazzatura uno dei titoli e dei marchi che ha fatto la storia della Tv commerciale. Forse è forte o magari fuoriluogo usare il termine "spazzatura", ma non riesco a sfoggiare un minimo di diplomazia per spiegare meglio il mio stato d'animo. Mi sento intristito, meravigliato.

    Una stagione potenzialmente e teoricaente buona macchiata profondamente da uno snodo di linea gialla pessimo ed insulso, con un finale che si è rivelato l'apoteosi della nullità e del "non-poliziesco", arricchito di espedienti narrativi incredibili - nel senso che non ci si riesce a credere -. Mi riferisco, ad esempio, al come si è riusciti ad arrivare a Corallo come possibile senzatetto.

    Non voglio in questo frangente entrare nello specifico di questa undicesima serie, perché credo sarebbe come sparare sulla Croce Rossa, però credo siano evidenti, anche allo spettatore che ha seguito tutto ciò con fare distaccato, degli elementi per cui si ha la netta e precisa sensazione che Distretto sia diventato un prodotto "abbandonato".

    - Zero promo
    - Zero pubblicità e promozione nei contenitori dell'ammiraglia Mediaset
    - Tagli di budget che hanno portato a casi di puntata solo descritti, come nel caso di oggi

    e potrei continuare ancora per molto. Questa mia riflessione vuole condurmi a una domanda, che mi rivolgo e vi rivolgo: vogliamo veramente una dodicesima edizione di Distretto di Polizia?

    Io a riguardo sono combattuto. Da una parte, mi mancherebbe troppo fare a meno del X, della sua atmosfera, delle musiche, di un appuntamento diventato parte integrante del mio mondo televisivo. Dall'altra non riuscirei a sopportare la non curanza con cui si dovrebbe portare avanti un malato terminale, tanto han conciato Distretto, una serie che ha portato fior di quattrini alle casse di Cologno Monzese. Preferirei chiudere qui se solo sapessi che il trend negativo di qualche stagione a questa parte dovrebbe continuare. Raschiare il fondo del barile è oramai diventato prassi per chi si occupa di Distretto. Almeno lasciateci il buon ricordo di quanto buono fatto.

    Triste e deluso da come si possa ammazzare un prodotto, spremerlo all'osso e poi buttarlo, senza un minimo di riconoscenza e gratitudine per il telespettatore.

    Bart

    RispondiElimina
  20. @Bart: Benvenuto Bart, mi piace il tuo commento e mi piace come scrivi, poi siamo pure coetanei! ^^
    Sono perfettamente concorde con te su quello che hai enunciato.

    Volevo aggiungere per tutti i lettori, che come avevo previsto, lo sparo montato ad arte nel promo, sparo che è stato lasciato intendere partisse da Corallo, in effetti non c'è stato, e questa la dice lunga sulla professionalità di chi gravita attorna a distretto. Ma tutto ciò è solo un pelo nell'uovo se vogliamo veramente sentenziare la serie, e sarà fatto attraverso un post riassuntivo stilato egregiamente dal mio amico Miki. Notte a tutti.

    Ispy

    RispondiElimina
  21. Direi che quest'ultima puntata si è rivelata coerente con l'intera serie..bravi attori, storie personali con molta potenzialità, ma sceneggiature e dialoghi davvero imbarazzanti..partiamo dal caso A..devo dire che inizialmente l'ho trovato originale ed interessante, mi pare che non si fosse ancora toccato l'argomento dell'inquinamento ambientale legato ai rifiuti tossici, mi stava prendendo, ma poi l'epilogo confusionario, la storia dei 40 kg di oro, la 'ndrangheta, la germania, io non ho capito più niente..ma poi niente pathos, zero, nemmeno in un momento drammatico come era il disinnesto dell'ordigno..i miei battiti cardiaci non hanno accelerato nemmeno un pò..poi concordo con chi ha detto che noi non abbiamo visto niente delle azioni criminose, ma ci hanno ammorbato con le scene nell'archivio, appresso ai pc, con le cuffiette che ascoltano chissà cosa e con boni che non si capisce cosa digiti sulle tastiere..mah..linea gialla..non so esprimermi..esposito versione senzatetto l'ho trovato imbarazzante, ma non per come l'ha reso Abbrescia, che è stato come sempre ottimo, ma per la situazione in sè..grottesca e appunto imbarazzante..poi come hanno capito che corallo si mimetizzava tra i barboni non so, poteva essere in mille altri posti e loro zac, beccato al primo colpo..poi non si capisce perchè lavinia si sia insospettita della conoscenza di simone con mara da avvisare brandi, lei nemmeno sapeva chi era mara, e non sapeva nulla a quanto sembrava delle indagini che il X stava conducendo..ho trovato poi molta confusione nella vicenda dei doppi gioco, brandi sapeva che mara tradiva, corallo sapeva che valentina tradiva..e quindi?non ho capito nulla..poi quella che doveva essere la scena clou di tutta la serie, la scena epilogo, fila liscia come l'olio senza nessuna azione..ma se corallo era tutto il tempo nella hall dell hotel, come ha fatto ad arrivare gallo prima di lui nella stanza che stava al porto??e poi la scena cardine di un intera serie si conclude in due minuti??con brandi che spunta alla spalle di corallo e lui si arrende così banalmente??mah..senza parole..se non altro per la prima volta forse, il nemico non è morto ma arrestato..gli attori li ho trovati tutti bravissimi, hanno interpretato come meglio potevano delle sceneggiature scialbe..e credo che loro abbiano se non altro tamponato storie pessime..tra l'altro, ma adesso lavinia e valentina sono amicone???allucinante se fino a due puntate fa lavinia aveva urlato a leo il suo amore per lui..l'unica cosa che mi è piaciuta è l'epilogo della storia pietro-barbara-alice..la scena finale da pic-nic di pasquetta fuori porta l'ho trovata assurda..ma il X in quel momento era chiuso per ferie dato che erano tutti al maneggio?? non c'è niente da fare, è stata una stagione nata male e finita peggio..mi dispiace perchè gli attori e le loro storie meritavano di più e potrebbero benissimo evolversi ulteriormente..ma solamente se si cambiano gli sceneggiatori perchè un'altra stagione di questo tenore non si può contemplare...

    marti-marti

    RispondiElimina
  22. forse non subito, ma un finale un po' meno miserevole ce lo devono e c'è qualcuno che ha dei debiti nei confronti del pubblico di distretto.

    RispondiElimina
  23. Distretto ieri sera è leggermente salito, anche se di poco, ha fatto: 3.027.000 telespettatori e uno share di 11,10%.

    RispondiElimina
  24. Ormai è andata così. sarebbe già bello avere qualcosa da commentare in futuro. io SPERO fino all'ultimo che la 12 ci sia, magari non subito, ma che ci sia.

    RispondiElimina
  25. Occidentale, ma con queste premesse... quale st.12 possono realizzare?
    Ieri l'episodio finale è stato moscio come un episodio qualunque di metà stagione.
    Il pubblico non ha gradito.
    Non ha accettato i nuovi protagonisti e le nuove storie... come potranno continuare così?
    O si inventano qualcosa con qualcuno del vecchio cast, o inutile continuare perché sarebbe una serie assolutamente in perdita.
    Anche se fosse la trama più bella di tutte, partirebbe già con l'handicap della st.11 che non è piaciuta...

    Moz-

    RispondiElimina
  26. alcune riflessioni:

    -finale assolutamente deludente: il frddo calcolatore si fa sorprendere in questo modo da brandi e gallo? come hanno fatto ad arrivare in camera prima di lui? erano al porto... assolutamente fuori dalla realtà;

    -il rapporto anita-mara dove è finito? ci si è dimenticati nella serie di questa amicizia di fiducia di mara?

    -l'avvicinamento tra lavinia e valentina è la cosa più triste che potesse mai accadere, insensata.

    -concordo con chi dice che perlomeno nelle ultime 3 puntate c'è stata un po di suspence in più. ma un finale così...

    -vedere i penosi trailer di centovetrine e pensare che la domenica sera prenderà il posto di distretto mi fa dire una cosa solo: "bastava poco, eppure...".

    -distretto di polizia non puo terminare la sua viita in questo modo. occorre una serie di riparazione. non può essere questa la chiusura. è una questione di dignità e rispetto.

    -caso di puntata finale davvero avvilente, per nulla intrigante.

    -SE e dico SE per caso qualcuno della produzione taodue legge questo blog io propongo apertamente di fare la serie 12, datela anche al pomeriggio, non mi interessa, ma non fateci finirre distretto cosi. gli attori a me vanno bene cosi, non c'è bisogno di troppe modifiche, gli strafalcioni di questa serie permettono di riaprire molte piste non chiuse. fateci questo favore. bastano cose semplici, concrete, ragionevoli.

    fabio

    RispondiElimina
  27. ultime notizie da qualcuno della troupe, da facebook: i due che sono riuscita a contattare mi hanno detto che si aspettavano le reazioni negative al finale da parte dei fan (e questo mi dice che quindi c'era un atteggiamento per prenderci in giro e per tentare di acchiappare il pubblico, se si rendevano conto di cosa stavano girando) e che nonostante qualcuno della troupe avesse espresso i suoi dubbi riguardo ad alcune cose che si sono viste nella serie, non sono stati sentiti dall'alto.
    Mi hanno anche detto che la troupe è ferma e in molti non stanno lavorando ma che forse per loro partirà un'altra fiction a marzo.
    Adesso l'unica cosa che rimane da fare è smontare il set del commissariato che per 11 anni ha occupato un teatro di posa a cinecittà.

    Lo ripeto: GRAZIE AL CIELO E' FINITO!!!!
    Più penso al finale che ci hanno fatto vedere, più mi viene da ridere a come ci hanno preso in giro.

    DELUSISSIMAdaDistretto

    RispondiElimina
  28. @Fabio: infatti, per me andrebbe bene anche su Rete4, o La5!

    @Delus(issim)a: quindi addio decimo tuscolano... se lo smontano, è finita per sempre.
    Un'altra fiction a marzo?
    E chi la vede?
    Io manco più il XIII vedrò... tanto potrebbero fargli fare la fine di Distretto.

    Moz-

    RispondiElimina
  29. @Moz- Mi hanno detto che ancora non sanno quando cominciano a smontarlo.
    Io vedo le fiction e solo perchè Distretto è finito da fare schifo non vuol dire che spengo la televisione e non le vedo più. Il XIII apostolo per il momento è una serie obiettivamente fatta molto meglio, da qualsiasi punto di vista la si guardi, e se dovessi pensare al fatto che potrebbero rovinare pure quella, almeno me la guardo finchè mi piace, poi posso sempre cambiare canale e guardare altro, soprattutto adesso che con il digitale terrestre c'è un po' più scelta.

    DELUSISSIMAdaDistretto

    RispondiElimina
  30. Ma quindi è un dato di fatto certo: si smonta?
    Non c'è possibilità d'appello, non vaglieranno manco l'ipotesi di farne un paio di film-tv?

    La cosa che ho detto sulle altre fiction era una provocazione, comunque... in ogni caso, ora come ora, non ho quasi più interesse verso la tv.

    Moz-

    RispondiElimina
  31. @Moz- ti riferisco solo quello che mi hanno detto le due persone che mi hanno risposto:
    - la troupe è stata informata che la serie è stata cancellata
    - alcuni membri della troupe stanno lavorando su alcune cose, e altri stanno cercando lavoro.
    - sono stati informati che potrebbero essere chiamati a lavorare su un altro progetto da marzo, ma non lungo come Distretto.
    - pur non essendo coinvolti con la "rimozione" del set a cinecittà, i due che ho sentito io hanno detto che altri stanno solo aspettando la conferma per la data per iniziare a smontare, anche se di questo non erano sicuri al 100%.
    - quando gli ho chiesto se ci sono speranze per una serie di Distretto diversa, anche più breve, o per un film, mi hanno risposto che con questi ascolti è molto difficile che la rete o la produzione spendano soldi per un prodotto che non avrebbe successo.

    Capisco che il tuo commento era polemico, ma lo posso capire. Io sinceramente non la penso così e continuo a vedere televisione e fiction. Solo perchè una delle mie serie preferite è finita nel peggior modo possibile e immaginabile non vuol dire che rinuncio a quelle che sono fatte meglio e che ci sono adesso in televisione.

    DELUSISSIMAdaDistretto

    RispondiElimina
  32. Lasciando stare le lamentele,volevo complimentarmi con Renzi e Ragno,secondo me sono stati gli attori più bravi di tutta la saga di distretto!

    Vincenzo

    RispondiElimina
  33. Direi che tutto quello che avrei voluto dire è già stato detto, per cui non mi dilungherò molto.
    Delusa, delusissima: da questa serie in generale, da come l'hanno conclusa, dal trattamento riservato a Benvenuto, dall'assoluta mancanza di mordente e coinvolgimento... il nulla assoluto quest'anno! Ed è tristissimo rendersene conto, rendersi conto di come abbiano lasciato che Distretto si trascinasse verso la fine: una lunga agonia finita nel peggiore dei modi.
    Che peccato...

    RispondiElimina
  34. E' confermato. Camilla Nesbit, produttrice di Distretto, su Twitter ha ufficializzato la chiusura della serie:

    "Distretto di polizia finito dopo 11 stagioni, si ricomincia con Ultimo 4, Famiglia Italiana, il Clan dei casalesi, Squadra antimafia"


    DELUSISSIMAdaDistretto

    RispondiElimina
  35. 'sta mezza frase della Nesbitt conferma quello che già pensavo da tanto: la produzione in primis non credeva più nella serie con il risultato di averla trascinata alla fine come semplice tappabuchi.
    La Taodue, produzione che ho sempre stimato per la qualità dei loro prodotti, mi scade per il trattamento riservato a Distretto: forse qualcuno dovrebbe ricordargli che gran parte della loro fama presso il pubblico si deve a Ddp...

    RispondiElimina
  36. E' Ufficiale, Distretto di Polizia chiude per sempre. Lo ha dichiarato Valsecchi. Che tristezza.
    Marco 75.

    RispondiElimina
  37. Grazie Distretto, la mia serie tv italiana preferita, di tutti i tempi.
    Arrivini pure le famiglie italiane, le famiglie casalesi, i tredicesimi apostoli, i quattordicesimi ultimi, i risroma, le squadre antimafia...
    Chissenefotte.
    Distretto era la cosa che contava.
    E' finito, nel peggiore dei modi o forse col più giusto dei modi, se l'è portato Luca nella tomba.

    Moz-

    RispondiElimina
  38. PRECISAZIONE:
    ho rivisto il pezzo finale. non e' gallo che spara a corallo per evitare che si suicidi , ma brandi.
    cris

    RispondiElimina
  39. Grazie Cris... pensa tu :)

    Moz-

    RispondiElimina
  40. @Moz... ti ha proprio appassionato quest'ultima puntata eh? Il maneggio non è "passato in proprietà a Valentina"... Lavinia dice: "ma il maneggio è tuo?" e V. risponde "fin dall'inizio" e poi fa un commento sugli uomini che hanno le cose sotto il naso e non le vedono! Io credo che tutti abbiano detto qualcosa che i più pensano quindi sarebbe superfluo aggiungere altri ripetitivi commenti. Personalmente in 11 anni l'unica volta che ho perso una puntata è stato quest'anno e non me n'è potuto fregare di meno... a settembre mi farà strano non avere il solito appuntamento con il X° ma francamente se devo dormire sul divano preferisco spegnere la TV e pisoccare nel mio letto!!! Un saluto alla Redazione, grazie per il blog e per l'impegno profuso!

    RispondiElimina
  41. @Pamela: ahahah, no, quello in realtà l'ho capito ma l'ho riportato male... il riassunto che ho fatto è stato frettoloso, hai ragione.
    E hai ragione sul fatto che non m'ha appassionato, specialmente il caso di puntata, di cui non c'ho capito molto (nel riassunto credo di aver saltato anche qualcosina, ma davvero non si capiva niente della storia...)
    Grazie a te e a tutti voi che ci seguite, spero continuiate a farlo affinché DdP non finisca ancora.

    Moz-

    RispondiElimina
  42. Figurati miki ci mancherebbe :)
    mi sono permesso di scrivere in grosso "precisazione" solo perche' e' importante che sia stato brandi e non gallo a salvare dal suicidio corallo.
    Poteva essere un punto di partenza per creare amicizia tra i due, in una nuova serie.
    cris

    RispondiElimina
  43. No, ma hai fatto bene^^
    In ogni caso, amicizia non penso, dopotutto Corallo ha ucciso Luca (per quanto chiunque -noi compresi- se ne sia dimenticato).
    Magari poteva collaborare, visto che è assai probabile che il nemico sarebbe stata la cosca a cui Tony ha fottuto il dinero.
    Per lo meno, questo ho intuito, sia dall'ultimo caso A, sia dalla presenza di Gallo con la storia del pusher Pulcino.
    E gallina dove la mettiamo?^^

    Moz-

    RispondiElimina
  44. Non c'e' proprio speranza che i produttori tornino in dietro sulle loro scelte e propongano una 12ma serie? Magari cercando di far rientrare i personaggi storici? (tipo Belli, Ardenzi etc. Magari!)
    Marco 75

    RispondiElimina
  45. E' quello che spero. Anche non una intera stagione ma un paio di serate... sarebbe perfetto, la degna conclusione per questo storico telefilm, che ora come ora è finito proprio nella maniera più orripilante che si potesse immaginare...

    Moz-

    RispondiElimina
  46. infatti non mi sembra finito ma solo brutalmente interrotto.

    RispondiElimina